“Influencer dei miei stivali”. Scontro “Cesaroni”, Centioni attacca la Olivieri

Scontro fra Micol Olivieri e Niccolò Centioni, ex protagonisti della fiction I Cesaroni. I due ragazzi, cresciuti come fratelli, ad oggi non sono più in buoni rapporti

Micol Olivieri famiglia
Micol Olivieri famiglia (instagram)

Micol Olivieri e Niccolò Centioni, sono stati due grandi protagonisti de I Cesaroni. I due si sono conosciuti sul set della fiction, dove hanno interpretato il ruolo dei figli di Giulio e Lucia. Sono cresciuti davvero come due fratelli, essendo arrivati sul set che erano davvero molto piccoli, ma ad oggi che hanno quasi 30 anni e sono entrambi due adulti, non sono più in buoni rapporti. Micol ha raccontato che durante l’esperienza di Pechino Express lui è stato poco gentile con lei, e che durante l’ultima stagione della fiction, ha marciato sulle notizie della sua gravidanza e del suo matrimonio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Decretato il tormentone dell’estate: l’artista che ha battuto tutti a sorpresa

I Cesaroni, scontro Olivieri – Centioni: “Influencer dei miei stivali”

Niccolò ha deciso di rispondere con alcune storie su Instagram. Ha scritto che non ha mai marciato su nulla, che semplicemente in quel periodo erano sulla cresta dell’onda, e dato che lui non era stato invitato al suo matrimonio, i giornalisti gli facevano domande durante le interviste. Ha raccontato che lei gliene ha dette davvero di tutti i colori durante l’edizione di Pechino, tantissime cose che sono state tagliate dalla produzione. Come sempre, esistono due punti di vista e due versioni di una storia, ed è difficile capire chi abbia davvero ragione tra i due. Certo è vero che i due essendo cresciuti come due fratelli, certi screzi erano anche normali per loro due che erano cresciuti così vicini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Mahmood sopravvissuto all’incendio a Milano, le prime parole del cantante

Micol Olivieri oggi
Micol Olivieri (instagram)

Dunque, voi da che parte state? Da quella di Micol Olivieri o da quella di Niccolò Centioni? Entrambe le storie sembrano abbastanza credibili.