Bruno Barbieri lo fa così. Il ragù alla bolognese con un bicchiere di …

Bruno Barbieri è il secondo in Italia ad essere stato insignito da 7 stelle Michelin, al primo posto c’è Enrico Bartolini, ma nella vita mai dire mai. 

Bruno Barbieri 4 hotel
Bruno Barbieri – Instagram

Nato a Medicina nel 1962, Bruno Barbieri è uno degli chef più apprezzati in Italia e non solo, è cresciuto in una casa di campagna, con i nonni che producevano pane, formaggio, pasta, conserve, e probabilmente questo ha scatenato la sua passione per la cucina.

Inizia a fare la sua prima esperienza in cucina a 17 anni e da quel momento non si è più fermato, ha girato il mondo intero per arricchire le sue conoscenze sul cibo, si è impegnato a dare una sua identità ai piatti che prepara.

L’impresa è stata ardua ma ci è riuscito in quanto è riuscito a guadagnarsi ben 7 stelle Michelin, un traguardo davvero importante per la sua carriera. Lo chef nel tempo è diventato anche un personaggio televisivo, è apprezzato in moltissimi programmi come “MasterChef Italia” e ” 4 Hotel”.

La sua cucina, spesso anche della tradizione, è fonte di ispirazione. Scopriamo insieme la sua irresistibile proposta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Avocado mania: come sceglierlo e usarlo al meglio in cucina

Il ragù alla bolognese come solo chef Barbieri sa fare

Ragù alla Bolognese
Ragù alla Bolognese (Foto di RitaE da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> La ricetta dei carciofi in padella. Come preparare questa verdura di stagione

Bruno Barbieri è amante della tradizione e sul ragù alla bolognese non transige, l’ingrediente segreto è il latte intero, che usa esalterà tutti i sapori, provare per credere.

Per preparare il ragù alla bolognese così come lo fa lo chef Barbieri ti occorre:

Ingredienti: 

300 gr di carne macinata (manzo)

150 gr di pancetta tesa

2 carote medie

1 costa di sedano

1 cipolla bianca

70 gr di concentrato di pomodoro

1/2 bicchiere di vino bianco secco

1/2 bicchiere di latte intero (fresco o luna conservazione)

q.b. di brodo vegetale ( sedano – carota – cipolla)

q.b. di olio extravergine di oliva o burro

q.b. di sale

q.b. di pepe macinato

q.b. di salvia – rosmarino – timo – alloro

Bruno Barbieri - Instagram
Bruno Barbieri – Instagram

Procedimento: 

In un tegame molto capiente ( meglio ancora se di terracotta) fate rosolare la pancetta tagliata a dadini molto piccoli con una noce di burro o un filo d’olio, a seguire un trito di sedano, carote e cipolla, con timo, salvia, rosmarino e alloro.

Lasciate insaporire gli ingredienti per qualche minuto ed unite la carne macinata, mescolate bene ed aggiungete sale e pepe, sfumate con il vino bianco e fate evaporare l’alcol a fiamma alta.

Aggiungete il concentrato di pomodoro e fate cuocere per 2 ore a fiamma bassissima con qualche mestolo di brodo vegetale di tanto in tanto. Dopo le 2 ore aggiungete il latte intero, che aiuterà a togliere l’acidità del pomodoro.