Champions League, Malmoe-Juventus: statistiche, precedenti e probabili formazioni

Questa sera la Juventus sarà di scena nella prima uscita della Champions League 2021/2022 a Malmoe: i dettagli tra le due squadre.

Juventus
(Getty Images)

A partire da questa sera, la Champions League 2021/2022 aprirà ufficialmente i battenti, con un unico obiettivo: superare i gironi ed accedere alle fasi eliminatorie.

Le compagini di maggiore prestigio dovranno dribblare le “brutte sorprese” e le insidie che si nascondono dietro le cosiddette “matricole” della competizione. La Juventus del nuovo “corso” Max Allegri ne sa qualcosa, reduce da quattro anni “infernali” e maledetti, nonostante avesse avuto leggende del calibro di Cristiano Ronaldo in rosa.

La compagine torinese è stata fatta fuori rispettivamente da Ajax, Lione e Porto, dove sulla panchina si assisteva al valzer delle panchine, tra Sarri a Pirlo . Ora i bianconeri sono chiamati al riscatto obbligato con il capitolo “Allegri 2.0”, forte di due finali di Champions in tre anni.

La prima del Girone H, composto da Chelsea (campione d’Europa uscente), Zenit, Malmoe e Juventus vedrà affrontarsi svedesi e piemontesi. Un impegno certamente alla portata per il mister toscano, aiutato dalle statistiche negli scontri diretti e da ottimi precedenti

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Calciomercato Juventus, giornata decisiva per il futuro di Cristiano Ronaldo

Champions League, Malmoe-Juventus: numeri e precedenti della sfida

NON PERDERTI ANCHE —> Trema il PSG, non c’è intesa tra i due fuoriclasse: la decisione drastica

L’esordio nella Champions League 2021/2022 della Juventus avverrà sul campo del Malmoe, nella cosiddetta Arena di Eleda, celebre per la spinta dei supporters sugli spalti.

Al di là del sostegno del pubblico per la Juventus di Max Allegri non dovrebbe trattarsi di un impegno proibitivo, almeno sulla carta. Nonostante la partenza col freno a mano tirato in campionato, per i bianconeri può essere la sfida giusta per raddrizzare la “nave”.

Questa sera alle ore 21:00 Morata e compagni scenderanno in campo con la consapevolezza di non sottovalutare l’avversario e avere ragione come accaduto sinora nei soli due precedenti europei tra le compagini in questione.

Malmoe e Juventus si sono affrontate nella fase a gironi della Champions League 2014/2015, nel doppio confronto andata e ritorno che ha visto le “zebre” superare entrambe le volte, con il più classico dei punteggi (0-2/2-0) gli avversari scandinavi.

Nel complessivo delle quattro reti andarono a segno l’ex Boca Juniors, Carlos Tevez e una volta Llorente, a testimoniare l’efficacia in zona gol dell’allora squadra allenata da Allegri alla sua prima avventura.

Nonostante gli evidenti passi falsi e un gioco tutt’altro che spumeggiante, Chiesa e compagni potrebbero scardinare l’avversario, concentrando l’attenzione sul gioco di squadra. Che finora non si è quasi mai visto nelle prime tre uscite stagionali.

Allegri, questa sera potrebbe scendere in campo con un modulo più coperto (4-4-2) rispetto alle ultime uscite.

Rispetto alla trasferta partenopea, Allegri recupera i due terzini, Alex Sandro e Danilo, i terminali di una linea difensiva, composta dai centrali, Bonucci e De Ligt, a fare da schermo alla porta difesa da Szczesny.

A centrocampo spazio al rientrante Cuadrado sulla destra, con Rabiot a sinistra e Locatelli-Bentancur come coppia mediana nella zona nevralgica della mediana.

Tevez esulta in Malmoe-Juventus 0-2
Tevez esulta in Malmoe-Juventus 0-2 (Instagram)

In avanti tandem Dybala-Morata, pronto a far male alla difesa avversaria, che risponde con lo stesso modulo. E con una manovra certamente più rinunciataria rispetto agli avversari bianconeri.