Si immerge con un parente per pescare: 40enne perde la vita

La scorsa notte, un uomo di circa 40 anni è morto durante un’immersione con un parente nelle acque del Fiume Volturno a Castel Volturno, in provincia di Caserta.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco (Stillkost – Adobe Stock)

Dramma durante la scorsa notte a Castel Volturno, in provincia di Caserta, dove un pescatore è deceduto durante un’immersione per la pesca alla Foce del Fiume Volturno. La vittima, un uomo di circa 40 anni, si era immerso insieme ad un altro pescatore, un suo parente, diretti verso la scogliera artificiale, ma non è più riemerso. Il parente non vedendolo più ha chiamato i soccorsi che, giunti sul posto, hanno rinvenuto il corpo senza vita del 40enne. A chiarire le cause del decesso sarà l’esame autoptico.

Castel Volturno, si immerge con un parente per pescare: morto un 40enne

Un uomo ha perso la vita la scorsa notte, tra mercoledì 15 e giovedì 16 settembre, nel corso di un’immersione nelle acque del Fiume Volturno a Castel Volturno, comune in provincia di Caserta.

Polizia
(mhp – Adobe Stock)

A perdere la vita, Giovanni Orefice, 40enne residente a Casoria. L’uomo, stando a quanto ricostruito sino ad ora, come riferisce la redazione di Caserta News, si era immerso insieme ad un parente nelle acque del fiume per una battuta di pesca verso la scogliera artificiale. Poco dopo, però, Orefice non è più riemerso ed il parente in sua compagnia ha lanciato l’allarme chiamando il numero per le emergenze.

Leggi anche —> Incidente in autostrada: morto un 49enne, ferita una ragazza

Immediato l’intervento dei vigili del fuoco e delle squadre di sommozzatori che hanno dato il via alle ricerche per ritrovare il 40enne. Purtroppo, poco dopo, scrivono i colleghi di Caserta News, i sommozzatori hanno rinvenuto il corpo dell’uomo, a poca distanza dal punto di immersione. Per lui non c’è stato più nulla che fare: i soccorritori ne hanno constatato il decesso.

Leggi anche —> Precipita da un’impalcatura mentre lavora: morto operaio di 54 anni

Ora rimane da capire come il 40enne sia deceduto, compito affidato agli agenti della Polizia di Stato del commissariato locale e gli uomini della Capitaneria di Porto del comune nel casertano, giunti sul posto insieme ai soccorsi.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco (andrea – Adobe Stock)

Maggiori dettagli potranno arrivare dall’autopsia, che è stata disposta dall’autorità giudiziaria e verrà eseguita presso l’istituto di medicina legale di Caserta, dove la salma è stata trasferita.