Giovane madre uccisa in casa: il presunto assassino si toglie la vita

Un uomo, nella serata di ieri a Valdimolino, frazione di Montecchio Maggiore (Vicenza), avrebbe ucciso una madre di 21 anni e poi si sarebbe tolto la vita.

Carabinieri
(Getty Images)

Non si placa l’escalation di femminicidi in Italia. Nella serata di ieri a Valdimolino, frazione di Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, una ragazza di 21 anni è stata assassinata a colpi d’arma da fuoco nella sua abitazione. Scattato l’allarme, le forze dell’ordine hanno dato il via alle indagini per rintracciare il responsabile. Poco dopo, gli investigatori hanno trovato il corpo senza vita del presunto omicida, una guardia giurata di 38 anni che, dopo il delitto, si sarebbe tolto la vita sparandosi alla testa.

Vicenza, omicidio-suicidio: guardia giurata uccide giovane madre e si toglie la vita

Omicidio-suicidio nella serata di ieri, mercoledì 15 settembre, a Valdimolino, frazione del comune di Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, dove una ragazza è stata assassinata in casa.

Soccorsi
Soccorsi (wellphoto – Adobe Stock)

La giovane, Alessandra Zorzin, parrucchiera 21enne sposata e madre di una bambina di 2 anni, secondo quanto riferisce la redazione de Il Corriere della Sera, sarebbe stata freddata all’interno della sua abitazione con un colpo d’arma da fuoco. A lanciare l’allarme sarebbero stati i vicini di casa che sentendo un rumore provenire dall’appartamento della ragazza, hanno chiamato il marito. L’uomo, entrato in casa, ha rinvenuto il corpo senza vita della moglie ed ha subito chiamato i soccorsi.

Leggi anche —> Orrore in un’abitazione: 52enne uccide la moglie a coltellate al culmine di una lite

Presso l’appartamento sono arrivati i medici del 118 che hanno, purtroppo, solo potuto constatare il decesso della ragazza. Sopraggiunti anche i carabinieri che hanno dato il via alla caccia all’uomo. Dopo qualche ora, scrive Il Corriere della Sera, i militari dell’Arma hanno rinvenuto il corpo senza vita del presunto assassino all’interno della sua auto, in zona Vicenza Ovest. L’uomo, una guardia giurata di 38 anni, si sarebbe tolto la vita sparandosi alla testa.

Leggi anche —> Femminicidio in un garage: donna uccisa a coltellate dall’ex marito

Carabinieri
Carabinieri (irontrybex – Adobe Stock)

I carabinieri che si stanno occupando delle indagini ipotizzano che la vittima avesse aperto la porta di casa al 38enne, dato che lo conosceva bene. In casa, riferisce Il Corriere, sarebbe poi scoppiata una lite tra i due culminata nel delitto. Subito dopo, il presunto omicida avrebbe lasciato l’abitazione e si sarebbe tolto la vita.