Malore durante un’immersione in mare: morto ragazzo di 20 anni

Nella serata di mercoledì, un ragazzo di soli 20 anni ha perso la vita all’Isola d’Elba nel corso di un’immersione per la pesca in mare.

Guardia Costiera
(Getty Images)

Dramma nella serata di mercoledì all’Isola d’Elba, dove un ragazzo di soli 20 anni ha perso la vita nel corso di un’immersione per la pesca. Il giovane, stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, sarebbe stato colto, mentre si trovava sott’acqua, da un malore che gli ha impedito di tornare in superfice. Lanciato l’allarme, da un amico che si trovava insieme alla vittima, sul posto sono arrivai i soccorritori che al mattino seguente hanno rinvenuto il corpo senza vita del 20enne.

Isola d’Elba, malore durante un’immersione per la pesca: ragazzo di 20 anni trovato morto

Un ragazzo di 20 anni, Cosimo Piccini, è deceduto nella serata di mercoledì mentre era impegnato in una battuta di pesca subacquea nelle acque antistanti alla miniera del Ginevro, all’Isola d’Elba.

Vigili del fuoco
(Getty Images)

Piccini, secondo quanto riporta la stampa locale e la redazione del quotidiano La Nazione, si era recato in gommone, insieme ad un suo coetaneo, nel tratto di mare in cui si è consumata la tragedia per effettuare delle immersioni. Il 20enne è quindi entrato in acqua, mentre l’amico lo attendeva sulla barca. Dopo diversi minuti, quest’ultimo, non vedendo più riemergere Cosimo, ha subito lanciato l’allarme.

Leggi anche —> Si immerge con un parente per pescare: 40enne perde la vita

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, le squadre di sommozzatori e gli uomini della Guardia Costiera che hanno dato il via alle ricerche per rintracciare il ragazzo. Le operazioni, a cui hanno preso parte anche i carabinieri e la Guardia di Finanza, sono andate avanti per diverse ore, sino al mattino seguente. Intorno alle 10:30 di ieri, giovedì 16 settembre, riferisce La Nazione, le squadre hanno individuato il corpo senza vita del 20enne sul fondale, a circa ventri metri di profondità.

Leggi anche —> Scontro tra auto e moto: ragazzo di 27 anni muore mentre va a lavoro

Guardia Costiera
Guardia Costiera (Stefano Garau- AdobeStock)

La salma è stata recuperata e trasferita presso l’obitorio dell’ospedale locale. Il magistrato, scrive La Nazione, non ha disposto ulteriori accertamenti e ha già firmato il nullaosta per la restituzione alla famiglia. Da quanto ricostruito, pare che il 20enne possa essere stato colpito da un malore sottacqua che non gli avrebbe lasciato scampo.