Eurovision 2022, arriva la conferma per il conduttore: manca solo la firma

Chi condurrà l’Eurovision 2022? Dopo tante indiscrezioni la Rai rompe il silenzio. C’è il nome del fortunato: di chi si tratta

Eurovision 2022
GettyImages

Manca sempre meno all’Eurovision Song Contest 2022 che come tutti sappiamo si svolgerà il prossimo anno in Italia. Un evento unico nel suo genere e che porterà grande visibilità al nostro Paese oltre a rafforzare l’indotto economico dello spettacolo.

Ancora ci sono diversi punti interrogati come la città nella quale si farà e soprattutto il conduttore. Nelle scorse settimane si era fatto il nome di Alessandro Cattelan che dopo il debutto a Mtv, il passaggio a Sky facendosi apprezzare come conduttore di “X- Factor”, si appresta all’imminente debutto sulla Rai con un programma tutto nuovo.

Insomma per i più è lui il conduttore perfetto per L’Eurovision. Oggi il direttore di Rai 1, Stefano Coletta, ha rotto il silenzio.

NON PERDERTI ANCHE — > “Uomini e Donne”, Armando arriva in lacrime: interviene Maria De Filippi

Eurovision 2022, sul conduttore parla Coletta

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Coletta (@stefano__coletta)

NON PERDERTI ANCHE — > Chi è Ludovico Tersigni: vita, carriera, love story e curiosità sul nuovo conduttore di “X Factor 2021”

“Con Alessandro sto parlando anche di Eurovision, da un po’ di mesi” con queste parole il direttore di Rai 1, Stefano Coletta, questa mattina, ha di fatto confermato le indiscrezioni che da tempo, ormai, davano come super favorito Cattelan come conduttore della kermesse musicale europea.

“Bisogna saper parlare perfettamente l’inglese – ha aggiunto – Bisogna avere un codice culturale che sia rappresentativo di quello che Eurovision veicola”. Questa la spiegazione che il numero uno di Rai 1 ha dato oggi durante la conferenza stampa di presentazione di “Da Grande”, il programma che Cattelan condurrà sulla rete ammiraglia della tv di stato domenica 19 e 26 settembre, in prima serata.

Era quello che tutti aspettavano di sentire e Coletta non ha deluso le aspettative ammettendo di essere un po’ indietro sulla tabella di marcia per l’organizzazione ma di voler fare le cose per bene. E Cattelan dal canto suo? La risposta è stata una sorta di conferma che pare lasciar intendere che manchi solo la firma del contratto.

Alessandro Cattelan
Alessandro Cattelan (Getty Images)

“L’Eurovision? Sarebbe una bella occasione che porterebbe a dover ringraziare tantissime persone” ha detto riferendosi a tutta la concatenazione di eventi che vi gireranno intorno. Una grande opportunità dunque per il conduttore, anche perché, come ha specificato: “il mio percorso professionale è iniziato a Mtv, in contesti che somigliano all’Eurovision”.