Monete rare, scoperto esemplare dal valore spropositato: cifra astronomica

Gli addetti ai lavori hanno studiato e battezzato come “raro” un esemplare di moneta del vecchio conio: scopriamo di quale si tratta.

10 lire
10 lire 1946 (Foto dal web)

Quante volte abbiamo avuto a che fare con esemplari leggendari e non abbiamo mai pensato che l’oggetto posseduto tra le mani sarebbe potuto valere una fortuna in termini di aste?

La gamma di questi materiali è abbastanza vasta, che solo un occhio nudo, esperto potrebbe riuscire a trarne un vantaggio per catalogarlo tra gli esemplari leggendari. E’ il caso di francobolli, monili di stampo medievale o rinascimentale e come se non bastasse anche delle monete.

I numismatici analizzano il contesto di questo esemplare da ormai tanti anni. Solo tirando le somme tra le considerazioni di un “campione” di esperti nel settore, possiamo arrivare a giudicare il vero valore di una moneta.

La lira italiana ad esempio è già entrata nell’ottica di “esemplare prezioso”, risalente alla fondazione dell’Unità d’Italia, fino ai primi anni 2000. E’ in quella frazione di tempo che possiamo individuare oggetti che ad oggi varrebbero un occhio alla fronte, se analizzati con cura

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> 16 Settembre. Ci ha lasciato oggi la stella più splendente della musica mondiale. Il triste anniversario

Monete rare, l’esemplare “leggenda” presente ancora nelle vostre tasche: la cifra

GUARDA QUI>>“Coppia strepitosa” Veronica Ruggeri ballerina provetta, gli shorts sono troppo corti – FOTO

Come dicevamo tra gli esemplari leggendari che oggi non sono più in commercio c’è anche quello della “Lira“. Il vecchio conio viene spesso preso di mira dagli addetti in sede d’asta e online sulle varie piattaforme e-commerce.

Ad oggi, nel 2021 solo alcune vengono esaminate e catalogate come “rare”. Parliamo di quelle monete che fino all’ultimo minuto sono state utilizzate per scopi e usi comuni. Ciascuna di loro vanta di una doppia raffigurazione fronte/retro. Le condizioni per poterla giudicare come “rara o preziosa” è la conservazione in ottimo stato.

Se vi capita di avere conservati gli esemplari di lire in moneta, di vecchia data quasi certamente potreste individuare una 10 Lire, considerata speciale dai numismatici.

Se la “50 Lire” cosiddetta “prova” fu venduta a cifre elevatissime, due tipologie di 10 Lire, risalenti al periodo del Regno D’Italia, oggi potrebbero farvi diventare ricchi, se li avete in buono stato di conservazione.

Secondo una stima degli statistici del mestiere, la cosiddetta “Biga” in perfette condizione parte da un valore di 10.000 euro in sede di mercato e salire fino a 4.000.

Mentre al contrario, il valore in termini di euro per l’esemplare cosiddetto “Impero” potrebbe aggirarsi attorno ai 10.000/12.000 euro: una cifra davvero astronomica!

Esemplare raro di 10 Lire
Esemplare raro di 10 Lire (Instagram)

E allora perchè cercare la fortuna altrove, nei tabaccai con lotto o gratta e vinci se il “tesoro” lo si ha in casa?