“Scherzi a Parte” incastra Giulia Salemi: momenti di vero panico in diretta. Cos’è successo?

L’influencer ieri è stata coinvolta in uno scherzo davvero particolare che però da alcuni è stato definito decisamente drammatico e crudele.

Scherzi a parte Giulia Salemi dettagli accaduto video
Giulia Salemi e Pierpaolo Pretelli (Instagram)

In molti ricorderanno che quattro mesi fa Giulia Salemi era stata coinvolta attivamente in uno scherzo fatto al fidanzato Pierpaolo Pretelli da “Le Iene” in cui il ragazzo era stato bocciato dalla famiglia marocchina della giovane. Ieri invece, per la seconda attesissima puntata di “Scherzi a Parte” in onda su Canale 5 proprio la giovane è stata vittima a sua insaputa del compagno e dello staff della trasmissione guidata da Enrico Papi.

In molti hanno però giudicato lo scherzo organizzato dalla produzione un pò crudele visto che Giulia è arrivata anche a piangere durante alcuni momenti. Ma cosa è accaduto di così drammatico?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —–> “Suprema”, Paola Iezzi inchioda in total red: per il matrimonio dell’anno ha sedotto i fan. Un incanto – FOTO

Giulia Salemi scoppia a piangere in diretta, i dettagli di quanto accaduto

LEGGI ANCHE –> Belen Rodriguez, arriva la notizia più bella. Ora lo sanno tutti

La giovane imprenditrice è stata scelta come testimonial per un’innovativa sauna portatile, ignara che avrebbe vissuto una delle esperienze più strane della sua vita. Dallo studio in diretta è stato mostrato infatti come Giulia fosse stata “adescata” con la scusante di uno shooting promozionale del prodotto da lanciare sul mercato.

Prima le classiche foto di rito in bikini fuori dallo strumento e poi seduta al suo interno, anche se a tutti – compresa Giulia – è sembrata una macchina delle torture. “Mi sembra di essere tornata indietro all’epoca delle teste mozzate delle regina Antonietta”, ha confessato poco dopo.

Scherzi a parte Giulia Salemi dettagli accaduto video
Scherzo a Giulia Salemi (screen video diretta)

L’influencer è stata rinchiusa dentro la tinozza e scorrazzata per oltre tre ore nelle vie di Milano alla ricerca disperata di un ingegnere in grado di aprire il dispositivo. È stata persino lasciata in strada vicino all’immondizia tra urla disperate prima di essere portata in studio a Cologno Monzese dove le è stato confessato di essere su “Scherzi a Parte”.