Fantacalcio, top e flop della quinta giornata di Serie A

Con le ultime gare in programma, si è conclusa ieri la quinta giornata del campionato di Serie A: i giocatori top e flop al Fantacalcio.

Victor Osimhen
Victor Osimhen (Getty Images)

Ieri sera al termine di Roma-Udinese, match vinto dai giallorossi per 1-0, si è chiuso il primo turno infrasettimanale della stagione, valido per il quinto turno di Serie A. In archivio anche la giornata di Fantacalcio con i fantallenatori che, attraverso i voti delle varie gare, hanno ricevuto il responso sul turno appena terminato.

Fantacalcio, top e flop della quinta giornata: Osimhen e Kanic show, delude Pellegrini

La Serie A prosegue senza sosta. Dopo il quarto turno, chiusosi lunedì con il Monday Night, in questi giorni è andato in scena il primo turno infrasettimanale. A concluderlo il match dell’Olimpico tra Roma e Udinese, disputatosi ieri sera.

Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini (Getty Images)

Al triplice fischio è arrivato il responso per i fantallenatori che hanno calcolato i voti delle varie leghe per scoprire l’andamento della giornata. Diversi i giocatori che si sono messi in mostra, mentre altri hanno deluso al Fantacalcio. Di seguito i top e flop della quinta giornata.

Leggi anche —> Serie A 2021/2022: calendario, risultati e classifica aggiornati

TOP

Victor Osimhen (Napoli): i partenopei hanno schiantato la Sampdoria in trasferta con un sonoro 0-4 e si sono ripresi la vetta della classifica. Protagonista dell’incontro, il centravanti nigeriano autore di una doppietta che ha sbloccato il match siglando l’1-0 e, nella ripresa, il gol del momentaneo 0-.

Nikola Kalinic (Verona): schierato, quasi a sorpresa, come titolare, l’attaccante croato ha messo a segno due reti nel primo tempo contro la Salernitana. Purtroppo, per gli Scaligeri i due gol di vantaggio non sono bastati ed i campani hanno rimontato portando a casa il primo punto stagionale.

Theo Hernandez (Milan): il terzino francese ha deciso il match contro il Venezia. Subentrato dalla panchina, sul punteggio ancora fissato sullo 0-0. Hernandez ha prima propiziato la rete del vantaggio servendo dalla sinistra Diaz e, un quarto d’ora dopo, ha realizzato il definitivo 2-0 con un diagonale di precisione sull’assist di Saelemaekers. Un impatto devastante dell’esterno difensivo che ha cambiato le sorti di una gara bloccata sino al suo ingresso in campo.

Edin Dzeko (Inter): buona prova del centravanti ex Roma che, contro la Fiorentina, ha firmato la rimonta dopo il pareggio di Darmian. I nerazzurri erano, difatti, andati in svantaggio nella prima frazione, ma ad inizio ripresa hanno rimesso in carreggiata l’incontro con due reti in pochi minuti prima del 3-1 finale realizzato da Perisic.

Fabian Ruiz (Napoli): il centrocampista classe 1996 è stato tra i migliori in campo nella gara contro la Sampdoria. Una prestazione autorevole a Marassi suggellata da una marcatura, la seconda in questo avvio di campionato per il giocatore divenuto perno della linea mediana di Spalletti.

FLOP

Kevin Bonifazi (Bologna): performance da dimenticare quella contro il Genoa per il difensore del Bologna. Nonostante il pareggio finale per 2-2, il centrale non ha brillato: in occasione della prima rete del club ligure, Bonifazi si perde Destro che è libero di svettare in area e battere il portiere rossoblù. Nel finale, stende un avversario e regala il calcio di rigore trasformato da Criscito. Al voto negativo in pagella si somma in negativo anche un’ammonizione.

Lorenzo Pellegrini (Roma): nella vittoria contro l’Udinese dei giallorossi, Pellegrini è rimasto in ombra. A pochi minuti dal termine rimedia ingenuamente il secondo cartellino giallo della gara e viene rispedito anzitempo negli spogliatoi dall’arbitro. Un rosso pesante per il capitano della Roma che sarà costretto a saltare il derby contro la Lazio di domenica.

Maya Yoshida (Sampdoria): tra i flop di giornata anche il difensore della Sampdoria che ha incassato una pesantissima sconfitta interna contro il Napoli. Yoshida e gli altri difensori blucerchiati non sono mai riusciti a contenere lo straripante attacco della squadra partenopea.

Zinho Vanheusden (Genoa): troppi errori nella gara contro il Bologna per il centrale classe 1999. Il più pesante quello nella ripresa, quando stende in area un avversario concedo un penalty trasformato da Arnautovic. Inoltre, Vanheusden ha rimediato un cartellino giallo che si traduce in un malus al Fantacalcio.

Gianmarco Ferrari (Sassuolo): contro l’Atalanta, match terminato 2-1 in favore della Dea, Ferrari è stato autore di una prestazione sottotono ed ha rimediato un cartellino giallo che ha fatto scendere il suo voto in pagella.

Leggi anche —> Sampdoria-Napoli, le pagelle e il tabellino della partita

Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (Getty Images)

Domani sono in programma i primi anticipi della sesta giornata: ad aprire il turno Spezia-Milan (15:00), poi nel pomeriggio, alle 18:30 sarà la volta del big match tra Inter e Atalanta. In serata, allo stadio Marassi, andrà in scena Genoa-Verona.