Monitoraggio Iss, continuano a scendere Rt e incidenza dei casi

Secondo il consueto monitoraggio settimanale dell’Iss l’indice di contagio e l’incidenza dei casi continuerebbe ad essere in calo.

Coronavirus
(Getty Images)

Il monitoraggio di questa settimana dell’Iss, redatto in uno al Ministero della Salute, continuerebbe a portare buone nuove. Secondo la bozza, infatti, sia l’Rt che l’incidenza dei casi sarebbero in discesa.

L’indice di contagio avrebbe raggiunto lo 0,82 mentre, quanto ai casi, si parla di 45 ogni 100mila abitanti. In netto miglioramento anche i valori dei ricoveri che proseguono nel mostrarsi in calo.

Monitoraggio Iss, continuano a scendere Rt ed incidenza dei casi

Rispetto al monitoraggio della scorsa settimana, quello odierno rileva un Rt pari allo 0,82 rispetto allo 0,85 della scorsa settimana e l’incidenza dei casi si attesta a 45 ogni 100mila abitanti, quindi ben sotto la soglia critica di 50.

Coronavirus
(Getty Images)

A mostrare segni di miglioramento anche i dati relativi ai ricoveri, ivi compresi quelli in terapia intensiva che continuano a registrare segno meno. Stando a quanto riferisce Fanpage, nella bozza si legge che il tasso di ricoveri in tale reparto sarebbe sceso al 5,7%. Mentre quello delle ospedalizzazioni sarebbe diminuito al 6,8%. Dal rapporto emerge anche che nessuna Regione sarebbe considerabile ad alto rischio, e che solo in 4 lo sarebbero a livello moderato.

Leggi anche —> Coronavirus, il bollettino del 23 settembre: 4.061 nuovi casi e 63 decessi

Sicilia, Calabria e la PA di Bolzano continuano ad essere in cima alla lista per incidenza. La Punta dello Stivale sarebbe, inoltre, tra queste la Regione con il più alto tasso di ricoveri in area medica, a seguire Sicilia e Basilicata.

Fortunatamente anche i casi associati a catene di contagio sarebbero scesi passando dagli oltre 10mila della scorsa settimana a poco meno di 8.500.

Stabile, invece, la rilevazione delle infezioni a seguito di insorgenza di sintomi, così come quelle diagnosticate attraverso attività di controllo.

Leggi anche —> Iss, monitoraggio settimanale confortante: i dati mostrano un miglioramento

Coronavirus
(Getty Images)

L’Iss, riporta Fanpage, ha tenuto a precisare come il proseguimento della campagna vaccinale rappresenti l’arma più forte per sconfiggere il virus e per evitare nuove ondate di contagi. A ciò, ha proseguito l’Istituto, i cittadini non devono dimenticare di affiancare misure di prevenzione.