Cade da una scala mentre lavora in cantiere: muore operaio

Nel pomeriggio di venerdì, un operaio di 56 anni è morto a Cese di Montefortino, in provincia di Fermo, precipitando da una scala mentre lavorava in un cantiere.

Operaio
(LEEROY Agency – Pixabay)

Ancora una vittima sul lavoro in Italia. Nel pomeriggio di venerdì, un operaio di 56 anni è deceduto a Cese di Montefortino, in provincia di Fermo. Il 56enne era impegnato in alcuni lavori di ricostruzione di una casa rimasta danneggiata nel terremoto del 2016. Per cause ancora da accertare, l’operaio è caduto da una scala finendo al suolo dopo un volo di circa tre metri. I colleghi presenti nel cantiere hanno subito chiamato il 118, ma quando i soccorsi sono arrivati sul posto per l’uomo era ormai troppo tardi. Sul posto anche i carabinieri ed i tecnici dello Spsal (Servizio prevenzione e sicurezza ambiti di lavoro).

Fermo, precipita da una scala in un cantiere: morto un operaio di 56 anni

Incidente mortale sul lavoro nel pomeriggio di venerdì 24 novembre a Cese di Montefortino, piccola frazione del comune di Montefortino, in provincia di Fermo.

Ambulanza
Ambulanza (Dmitry Vereshchagin- AdobeStock)

Un operaio di 56 anni, Luigi Fares residente a Monsampolo del Tronto, è morto mentre lavorava in un cantiere allestito per ricostruire un’abitazione danneggiata dal terremoto avvenuto nel 2016. Stando a quanto riporta la redazione de Il Resto del Carlino, mentre il 56enne si trovava su una scala per eseguire i lavori, per cause ancora da determinare, ha perso l’equilibrio ed è precipitato da un’altezza di circa tre metri battendo la testa al suolo. Una caduta che non gli ha lasciato scampo. Gli altri operai hanno subito lanciato l’allarme.

Leggi anche —> Travolta dall’auto dell’amica nel cortile di casa: morta una donna

Presso il cantiere, in pochi minuti, è arrivato lo staff sanitario del 118, ma per Fares non c’è stato nulla da fare. L’equipe medica ha provato a rianimarlo, ma alla fine si è dovuta arrendere costatandone il decesso: troppo gravi le lesioni riportate nella caduta. Considerata la gravità dell’accaduto, scrive Il Resto del Carlino, sul posto era stata fatta atterrare anche l’eliambulanza per un eventuale trasporto d’urgenza in ospedale.

Leggi anche —> Tentato omicidio-suicidio: giovane coppia lotta tra la vita e la morte

Carabinieri
Carabinieri (Andriy Blokhin – Adobe Stock)

Intervenuti anche i carabinieri della stazione di Amandola, i colleghi di Montegiorgio ed il personale dello Spsal che hanno avviato tutti gli accertamenti per appurare la dinamica dell’incidente e risalire alle cause che hanno fatto precipitare la vittima dalla scala sulla quale si trovava.