Precipita durante arrampicata: giovane escursionista muore sotto gli occhi dell’amico

Un escursionista è morto dopo essere precipitato nel vuoto durante un’arrampicata sul Pizzo Berro, nel territorio di Montefortino (Fermo).

Elisoccorso
(Getty Images)

Aveva 30 anni l’escursionista morto nella mattinata di ieri sul versante sud-ovest di Pizzo Berro, montagna nel territorio di Montefortino, in provincia di Fermo. Il ragazzo si era recato sulla vetta insieme ad un amico, quando, durante l’arrampicata, è scivolato precipitando nel vuoto. L’amico, che ha assistito alla tragedia, ha immediatamente chiamato i soccorsi, i quali, giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 30enne.

Fermo, tragedia sul Pizzo Berro: escursionista precipita nel vuoto e perde la vita

Tragedia nella mattinata di ieri, sabato 25 settembre, sul versante sud-ovest di Pizzo Berro a Montefortino, comune in provincia di Fermo, dove un ragazzo di Fabriano è morto durante un’arrampicata.

Montagna
(Simon Steinberger – Pixabay)

A perdere la vita Mattia Orsi, operaio di una tipolitografia e grande appassionato di montagna. Mattia, riporta la redazione de Il Resto del Carlino, si era recato sul versante della vetta insieme ad un amico per un’arrampicata. Durante l’ascesa, però, ha perso l’equilibrio ed è caduto finendo contro la parete rocciosa dopo un volo di circa 100 metri. Il suo amico, dopo aver assistito attonito a quanto accaduto, ha lanciato l’allarme.

Leggi anche —> Tentato omicidio-suicidio: giovane coppia lotta tra la vita e la morte

Sul posto, in pochi minuti, gli uomini del Soccorso Alpino, i vigili del fuoco ed il personale medico del 118. Le squadre di soccorso, una volta raggiunto il punto in cui era finito il 30enne, attraverso il verricello, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso, sopraggiunto per via delle gravi lesioni riportate.

Leggi anche —> Omicidio in un appartamento: madre uccisa con una coltellata, fermato il figlio

I soccorsi hanno recuperato la salma che, scrive Il Resto del Carlino, è stata trasferita presso l’obitorio di Ascoli Piceno per gli accertamenti del caso. L’amico che si trovava con Mattia, in stato di shock, è stato accompagnato nell’area dove i due avevano parcheggiato l’auto.

Carabinieri rinviano a giudizio
Carabinieri (Getty Images)

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri che ora stanno cercando di risalire all’esatta dinamica della tragedia.