Sassuolo-Salernitana 1-0, decide il match la rete di Berardi

Sfida importante al Mapei Stadium tra Sassuolo e Salernitana nella sesta giornata di campionato: i club si scontrano per i tre punti che potrebbero fare la differenza

Sassuolo Salernitana
Sassuolo-Salernitana (Getty Images)

Al Mapei Stadium si è da poco conclusa la sfida tra Sassuolo e Salernitana, in occasione della sesta giornata di campionato che si è disputata a partire dalle ore 15.00.

Entrambi i club, fino a questo momento, non hanno certamente brillato in termini di risultati. La squadra di Alessio Dionisi è ferma a 4 punti, dopo aver incassato tre sconfitte consecutive nei precedenti match. La Salernitana di Fabrizio Castori, ultima in classifica con 1 solo punto, non entusiasma in questo ritorno in Serie A, a distanza di 22 anni dalla precedente esperienza.

Prima occasione per la Salernitana al 15′. Dopo un cross al centro dell’area, Djuric fa da sponda per Gondo, che, con una rovesciata, colpisce un giocatore del Sassuolo. Consigli avrebbe potuto farci poco. Maxime Lopez viene ammonito durante la stessa azione per una manata su Kastanos.

Al 17′ occasione anche per il Sassuolo. Maxime Lopez prova il tiro a giro ma trova i guantoni di Belec sulla sua strada.

Al 28′ possibilità per la Salernitana di portarsi in vantaggio con M Coulibaly che, dopo aver controllato la palla due volte in palleggio, e dopo una piccola deviazione di testa da parte di Lopez, colpisce al volo di sinistro ma trova la grande parata di Consigli.

Ammonito Ranieri al 29′ per una manata su Berardi. Cartellino giallo anche per Ferrari al 31′ per un fallo tattico.
Al 36′ viene ammonito Gondo per un colpo ai danni di Ferrari.

L’arbitro fischia la fine del primo tempo dopo aver consultato il VAR per un presunto rigore a favore del Sassuolo, fischiato per un fallo di Gagliolo. Grazie all’on field review, Giua si accorge che l’intervento è sul pallone.
Termina il primo tempo sullo 0-0.

Al 54′ il Sassuolo passa in vantaggio. Azione che si sviluppa dalla fascia sinistra, con Boga che punta i difensori, li salta e crossa il pallone sul secondo palo, dove trova l’incornata vincente di Berardi. Secondo gol consecutivo per lui.

Al 66′ grande occasione da gol per la Salernitana. Bonazzoli intercetta un retropassaggio di Frattesi al portiere, e con un colpo di tacco indirizza la palla verso la porta. Rogerio salva sulla linea.

All’87′ la Salernitana prova a reagire con Simy, che con un colpo di testa va alla ricerca del gol del pareggio, ma non lo trova. La palla finisce di poco sopra la traversa.

Dopo 5 minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine della sfida al Mapei Stadium, che si conclude sull’1-0. Bellissima partita con occasioni sia da una parte che dall’altra. Ne esce vittoriosa la squadra di Dionisi con un gol messo a segno nel secondo tempo da Berardi.

NON PERDERTI ANCHE —> Spezia-Milan 1-2, Maldini e Diaz regalano la vetta ai rossoneri

Sassuolo-Salernitana 1-0, le pagelle e il tabellino della partita

Sassuolo Salernitana
Sassuolo-Salernitana (Getty Images)

NON PERDERTI ANCHE —> Inter-Atalanta 2-2 le pagelle e il tabellino della partita: gol e spettacolo a San Siro

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli 6.5; Muldur 6, Chiriches 6, Ferrari 6, Rogerio 6.5; Frattesi 5.5 (81′ Harroui sv), Maxime Lopez 6; Berardi 7 (81′ Defrel sv), Djuricic 5.5 (90+1′ Kiriakopoulos sv), Boga 6.5 (70′ Traorè 6); Raspadori 5.5 (70′ Scamacca 6).

Salernitana (3-5-2): Belec 6.5; Strandberg 6, Gyomber 5.5 (83′ Zortea sv), Gagliolo 6; Kastanos 6, Coulibaly M 6.5, Coulibaly L 6.5, Ranieri 6.5 (74′ Jaroszynski sv), Di Tacchio 6 (64′ Obi 6); Gondo 6 (64′ Bonazzoli 6), Djuric 5.5 (64′ Simy 5.5).

Arbitro: Antonio Giua

Marcatori: 54′, Domenico Berardi (SAS)

Ammoniti: 15′, Lopez (SAS); 29′, Ranieri (SAL); 31′, Ferrari (SAS); 36′, Gondo (SAL); 87′, Scamacca (SAS); 89′, Bonazzoli (SAL)

Migliore in campo: Domenico Berardi (SAS)

Sassuolo Salernitana
Sassuolo-Salernitana (Getty Images)

Il Sassuolo guadagna 3 punti preziosi in vista dello scontro con l’Inter di sabato sera. La Salernitana gioca un’ottima partita nonostante la sconfitta.