Imprenditore trovato agonizzante in strada e morto in ospedale: indagano i carabinieri

Secondo gli inquirenti, l’imprenditore trovato agonizzante in strada a Treviso mercoledì sera e poi morto in ospedale poco dopo, si sarebbe tolto la vita.

Ambulanza
(Getty Images)

Un uomo di 50 anni è stato trovato agonizzante nella tarda serata di mercoledì a Treviso. A fare la drammatica scoperta due consiglieri comunali e un assessore che mentre passeggiavano hanno notato il corpo vicino il varco Filippin sul ciglio della strada. Chiamati i soccorsi, l’uomo è stato trasportato in ospedale, dove poco dopo è deceduto. I carabinieri, che indagano sul caso, ipotizzano che il 50enne possa essersi tolto la vita gettandosi dalle mura cittadine.

Treviso, imprenditore trovato agonizzante in strada e morto poco dopo: ipotesi suicidio

Sono in corso le indagini dei carabinieri di Treviso sul caso dell’uomo ritrovato mercoledì 29 settembre in gravi condizioni in varco Filippin e poi deceduto in ospedale.

Monastier muore dopo aver sposato compagna addio Eugenio
(Foto di Ryan McGuire da Pixabay)

Stando a quanto ricostruito, come riporta la redazione locale di Treviso Today, l’uomo, un imprenditore di 50 anni originario della provincia di Udine, è stato trovato sul ciglio della strada da un assessore e da due consiglieri che, stavano passeggiando dopo aver preso parte al Consiglio Comunale. I tre, rientrando a casa, hanno notato il corpo del 50enne ed hanno subito chiamato il 118.

Leggi anche —> Scivola nel canale mentre cerca di salvare il suo cane: morto cacciatore di 78 anni

Sul posto, in pochi minuti, è arrivata l’ambulanza con a bordo i sanitari del 118 che hanno preso in cura l’uomo e lo hanno trasportato d’urgenza presso l’ospedale Ca’Foncello. I medici hanno provato a salvargli la vita, ma ogni sforzo è risultato vano: il 50enne è deceduto poco dopo l’arrivo al nosocomio trevigiano.

Leggi anche —> Cade da un’impalcatura mentre lavora in cantiere: morto operaio 56enne

I carabinieri, intervenuti sul posto e coordinati dalla Procura di Treviso, hanno dato il via alle indagini e alle operazioni per identificare l’uomo. Dai primi riscontri, riporta Treviso Today, gli inquirenti ipotizzano che possa essersi trattato di un gesto volontario: l’imprenditore, che non lavorava da circa un anno per via delle sue condizioni di salute, si sarebbe tolto la vita lanciandosi dalle mura cittadine e piombando sul marciapiede, dove è stato ritrovato agonizzante.

Uomo 55 anni muore annegato Porto Tolle
Carabinieri (Getty Images)

A fare maggiore chiarezza potrebbe essere l’autopsia sulla salma del 50enne che l’autorità giudiziaria potrebbe disporre nelle prossime ore.