“GF Vip”, la regia lascia l’audio aperto: le dure parole fanno infuriare gli inquilini VIDEO

La storia si ripete: la regia dimentica di chiudere l’audio e gli inquilini sentono tutto al GF Vip. Le dure parole creano scompensi nella casa più spiata d’Italia

Grande Fratello Vip
Foto dal sito ufficiale del GF VIP

Mattinata intensa stamattina nella casa del GF Vip. I ragazzi erano in giardino a prendere il sole come fanno ogni giorno da quando sono entrati, quando all’improvviso hanno cominciato a sentire una voce. Non è facile restare chiusi in una casa senza avere alcun contatto esterno, dunque appena senti qualcosa che non appartiene alla tua nuova realtà, ti concentri e fai di tutto per capire di cosa si tratta. Questo è successo proprio stamattina, quando hanno udito le voci familiari dei membri della regia, le persone che li seguono ogni giorno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Barbara D’Urso, si accende la prima lite con il fidanzato: il retroscena

GF Vip, alla regia scappa l’audio nella casa: “Sono degli imbecilli”

Improvvisamente, mentre i ragazzi stavano chiacchierando, hanno sentito una voce interna dire: “…quella massa di imbecilli cerebrolesi“. Improvvisamente è calato il gelo sul giardino. Davide ha invitato i suoi amici a fare finta di niente per continuare ad ascoltare, ma Miriana non è stata affatto del suo stesso avviso. Infatti ha sbottato: “Si sente tutto!”, i suoi compagni l’hanno prontamente rimproverata ma non è servito a nulla metterla a tacere. A quel punto, la regia si è accorta del loro errore e hanno subito chiuso l’audio. I social sono impazziti dopo quello che è accaduto: in molti hanno cominciato a pensare che in regia stessero parlando proprio di loro concorrenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> “GF Vip”, il web si scaglia contro Lulù: il gesto che ha fatto discutere

gf gianmaria e soleil
Grande Fratello Vip (foto dal sito ufficiale del Gf Vip)

Anche l’anno scorso si era verificato un episodio simile: la regia pagherà delle conseguenze per queste loro distrazioni? Intanto nella casa alcuni si sono sentiti offesi.