Alitalia, arriva lo stop definitivo ai voli. I biglietti acquistati che fine faranno?

Alitalia il 15 ottobre chiuderà i battenti. L’odissea per la compagnia aerea finisce qui. Che fine faranno i biglietti acquistati? 

Aereo
Aereo (Getty Images)

La storia di Alitalia comincia il 16 settembre 1946, quando si pose un veto sulla ricostruzione dell’aviazione civile italiana. Inizialmente furono investiti 900milioni di lire del capitale sociale, diversi furono gli azionisti in % differenti, ricordiamo il Regno Unito che investì il 40% di capitale, il Governo Italiano che investì il 47% di capitale e altri privati investitori.

Alitalia, che inizialmente venne denominata Aerolinee Italiane Internazionali – ALII, fu un sogno che si materializzò in pochissimo tempo. Nel 1948 ci fu l’inaugurazione del primo volo intercontinentale, durato 36 ore da Milano a Buenos Aires, con i dovuti scali.

La compagnia aerea ha accompagnato italiani e non solo in tutto il mondo, a cominciare dagli anni duemila ha vissuto un lungo processo di privatizzazione. Questo percorso, difficile e tortuoso, ha scaturito diverse crisi finanziarie, momenti che hanno destabilizzato totalmente il destino dell’azienda tanto da sentenziarne la cessazione il 15 ottobre 2021. 

LEGGI ANCHE —> Il viaggio che ti cambierà la vita, da non credere 

Addio Alitalia, benvenuta Ita

aereo disastri aerei
Interno aereo (Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Attacco di panico? No grazie! 

Il 15 ottobre 2021 Alitalia cesserà di esistere, sulla compagnia italiana vedremo inciso il logo di Ita, nel frattempo il Ministero dello Sviluppo economico ha predisposto di abolire la vendita dei biglietti aerei da questa data in poi. 

Molti consumatori si stanno chiedendo che fine faranno i biglietti che hanno acquistato con lauto anticipo per i voli Alitalia dopo il 15 ottobre.  breve Sarà sarà avviata una procedura telematica mediante la quale tutti i passeggeri verranno informati della cancellazione del volo che è stato acquistato.

Le opzioni saranno tre: sarà possibile modificare la prenotazione, chiedere un rimborso o cambiare destinazione. La procedura sarà molto semplice in tutti e tre i casi, l’unica cosa a cui bisogna prestare attenzione è la data e una maggiorazione sulla tariffa se si vuole cambiare destinazione, tutti i voli dovranno essere portati a termine entro e non oltre il 14 ottobre 2021. 

Ad ogni modo per tutte le vostre richieste sarà attivo il Call Center o basterà recarsi nelle agenzie di viaggio. 

Aereo vola sotto quota
Aereo (Getty Images)

Nel caso in cui i passeggeri non potessero usufruire del biglietto si potrà chiedere un rimborso senza penale, sarà restituita l’intera cifra al consumatore.