Argilla per fare le pulizie di casa: dritte e consigli che vi cambieranno la vita!

Ecco tutto quello che c’è da sapere su come utilizzare l’argilla per fare le pulizie di casa. Tutti i dettagli.

pulizie con argilla
Argilla (Pixabay)

L’argilla è nota per le sue proprietà cosmetiche, ma non tutti conoscono i vantaggi dati dal suo uso per pulire casa. Si tratta di un ottimo rimedio per contrastare germi e batteri, eliminando anche i cattivi odori. 

Ma andiamo a scoprire nel dettaglio come usare l’argilla per pulire casa. 

LEGGI ANCHE—>Aloni sul pavimento dopo aver lavato: le cause e i rimedi più efficaci

Argilla: come possono usarla gli amanti del fai da te 

Potete usare l’argilla per tenere a bada gli odori provenienti dal frigo che, spesso, contiene svariati cibi e, quindi, odori diversi. Non dovrete fare altro che mettere l’argilla verde dentro una ciotola e, poi, in frigo. 

Vedrete che, oltre ad assorbire l’umidità, anche i cattivi odori. Volendo, potete usarla anche per assorbire gli odori dai fornelli. 

Con l’argilla, potete creare anche un detergente sgrassante con bicarbonato di sodio 8-1 cucchiaio), argilla verde (2 cucchiai) e 20 gocce di olio essenziale di timo bianco. Inserite il tutto dentro un vasetto con tanto di chiusura ermetica, per poi agitare e applicarne un po’ su una spugna da passare su superfici e lavelli per rimuovere le macchie.  

L’argilla, in particolare quella bianca, può rivelarsi molto utile anche per rimuovere le macchie di unto dai vestiti. In questo caso, applicatene una piccola quantità sulla macchia, per poi lasciare agire per qualche minuto e, poi, spazzolare con una spazzola.  

pulizie con argilla
Disinfettare frutta e verdura (Pixabay)

Potete usare l’argilla anche per lavare e disinfettare verdure e frutta. Questo perché ha un’azione antibatterica molto elevata, capace di rimuovere anche i pesticidi da eventuali bucce.  

Ciò che dovete fare è versare un cucchiaio di argilla verde nell’acqua dell’ammollo, per poi risciacquare con acqua corrente in un secondo momento.  

L’argilla verde potete usarla anche per lavare i piatti. Nello specifico, usate 100 g di bicarbonato, 100 g di argilla, 3 cucchiaini di sale, due cucchiai di alcool denaturato, 4 cucchiai di fecola di patate e qualche goccia di olio essenziale e 200 g di sapone di Marsiglia.  

pulizie con argilla
Per pulire stoviglie (Pixabay)

Fate sciogliere in primis il sapone grattugiato nell’acqua, portando ad ebollizione. Aggiungete, poi, l’argilla dentro una pentolina insieme al sapone grattugiato ancora caldo. Unire, poi, quando la miscela sarà fredda, l’amido e il bicarbonato. Come passaggio finale, unite sale, alcool e oli essenziali. Verrà fuori una miscela da mettere su una spugna per lavare i piatti.