Letta attacca Salvini: “Il suo è uno strappo gravissimo e irresponsabile”

Il segretario del Pd, Enrico Letta, ha definito gravissimo e irresponsabile, lo strappo di Matteo Salvini che ha disertato il Cdm sulla delega fiscale.

Enrico Letta
Enrico Letta (Getty Images)

La scelta della Lega di non prendere parte al Consiglio dei ministri che ha approvato la delega fiscale, non ha lasciato indifferente gli altri partiti. In primis il Pd, il cui segretario, Enrico Letta, durante un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, ha parlato di quanto accaduto. Secondo Letta, quello di Matteo Salvini è stato uno strappo gravissimo ed irresponsabile, poiché la riforma fiscale sarebbe fondamentale per avere i soldi del Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

Lega diserta il Cdm sulla delega fiscale, Letta: “Strappo di Salvini gravissimo e irresponsabile”

Lo strappo di Salvini è gravissimo e irresponsabile. La riforma fiscale è fondamentale per avere i soldi del Pnrr”. Cosi Enrico Letta ha commentato, ai microfoni de Il Corriere della Sera, la scelta della Lega di disertare la seduta del Consiglio dei ministri che ha approvato la delega fiscale.

Matteo Salvini
Matteo Salvini (Getty Images)

Il segretario del Partito Democratico ha poi proseguito spiegando di non sapere se Matteo Salvini lascerà il Governo, circostanza che dovrà chiarire il diretto interessato, ma a suo avviso ci sarebbe “un nesso evidente tra il disastro elettorale della Lega e il tentativo di far saltare il banco”. Secondo Letta, il leader della Lega avrebbe detto cose molto gravi sul premier Draghi dandogli del bugiardo e chiedendo agli italiani di scegliere tra lui ed il Presidente del Consiglio.

Leggi anche —> Lega, mea culpa sulle elezioni: le parole di Matteo Salvini

Parole, dunque, al vetriolo quelle di Letta che ormai da mesi si scontra con il leader della Lega. Un faccia a faccia fattosi sempre più accesso in vista delle elezioni amministrative tenutesi durante lo scorso weekend. Proprio il voto, secondo il segretario, avrebbe rafforzato il Governo ed il Pd potrà ereditare il testimone, poiché vero motore di questo esecutivo.

Leggi anche —> Mario Draghi, Quirinale o Palazzo Chigi? La risposta di Enrico Letta

In merito, alla domanda se Salvini e Giorgia Meloni possano essere non adatti a governare l’Italia, arriva l’altra a stoccata di Letta che spiega: “Sono un problema per il Paese, lo ha affermato anche Silvio Berlusconi. Sono una anomalia, per le loro ambiguità sul passato e per i collegamenti con l’estero”. Per il leader del Pd, evitare che il potere giunga nelle mani di Salvini e della Meloni, sarebbe un problema di tutti i cittadini, considerato che, a suo dire, il centrodestra è passato dall’essere “berlusconiano” a “orbaniano”. Per questa ragione Letta si augura che l’esito del voto possa portare un cambiamento nella destra e che possa nascere un nuovo centrodestra europeo.

Su una nuova possibile intesa tra il Pd ed il Movimento 5 Stelle, il segretario ha affermato di avere una grande stima di Giuseppe Conte, che ha messo in campo la sua enorme popolarità in quello che ha definito un “percorso di trasformazione” dei pentastellati da movimento a partito, ma le elezioni politiche sono lontane e servirà tempo per attuare le scelte migliori.

Enrico Letta
Enrico Letta (Getty Images)

Infine, il segretario del Partito Democratico ha concluso la sua intervista affermando di essere grato a Matteo Renzi per il sostegno ricevuto a Siena: “Una rivincita dopo il famoso ‘stai sereno’ del 2014? Zero polemiche, io ho voltato pagina”.