Afghanistan, primo incontro istituzionale tra talebani e Usa

Incontro tra i talebani e una delegazione Usa per la prima volta dalla presa di Kabul, capitale dell’Afghanistan: il vertice in terra neutrale, a Doha.

Afghanistan
(Getty Images)

È partito ieri il confronto tra i Talebani e gli Usa che, per la prima volta dopo la presa di Kabul, si sono riuniti attorno al tavolo delle discussioni. Le parti, ospiti del Qatar a Doha, hanno avuto numerosi argomenti di discussione: in primis la questione Isis-K.

Afghanistan, primo incontro istituzionale tra Usa e talebani: il vertice a Doha

Siamo in grado di affrontare Daesh (l’Isis-K) autonomamente” questa la posizione talebana – riporta la redazione di Rai News 24– espressa ieri dal portavoce Suhail Shaheen.

Afghanistan
(Getty Images)

Nessuna collaborazione su questo fronte con gli Usa, dunque, secondo quanto emerso dalla prima due giorni di confronto tra gli studenti coranici ed il Paese d’Oltreoceano. Ma non sarebbe stato questo l’unico argomento di discussione. In cima alla lista una richiesta di alleggerimento delle sanzioni e riportare l’ambasciata a Kabul per riconoscerne l’autorità a livello internazionale.

Leggi anche —> Afghanistan, parla l’Ad della Banca Islamica: sistema finanziario al collasso

Le richieste dei taliban sono chiare. Ma, di contro, gli Usa spingono su altri temi: terrorismo e riconoscimento dei diritti a donne e minoranze.

Leggi anche —> Afghanistan, Erdogan attacca l’America: “Con la sua presenza il Paese non era sicuro”

Sull’argomento, però, Kabul non vuole tornare. Il portavoce del ministero degli Esteri dei talebani, Abdul Qahar Balkhi, riporta Rai News 24, avrebbe riferito, già giorni addietro ad Al Jazeera, che questo è un obbiettivo che il gruppo vuole perseguire, ma al momento le priorità sarebbero altre, come stabilizzare il Paese dopo decenni di dominazioni. Non solo, Balkhi avrebbe ribadito che prioritario sarebbe anche azzerare ogni sorta di ingerenza dall’esterno, proprio come l’Afghanistan non si intromette in affari che non lo riguardano.

Ed è proprio nella stessa intervista che disse di voler riaprire i rapporti con gli Usa, ma pacificamente. Il fatto che nel loro spazio aereo circolino droni battente bandiera a Stella e Strisce è stata letta come una violazione degli impegni assunti in passato a Doha. Ad avviso del portavoce è, dunque, necessario, risanare i rapporti: le intenzioni dei talebani sono quelle di avere ottime relazioni con tutti.

Afghanistan
(Getty Images)

A breve potrebbero essere inseriti in agenda anche incontri con l’Unione Europea, all’esito di questo weekend di dialogo con gli americani.