Poliziotto ucciso durante il suo primo giorno di lavoro

L’agente Dylan Harrison è morto nel suo primo giorno di servizio alla stazione di polizia di Alamo in Georgia, USA.

Polizia Usa
Polizia Usa (Getty Images)

Tragedia nello stato federato della Georgia, negli USA, dove un ufficiale di polizia, padre di una bimba, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco. Lo ha riferito il Daily Mail: secondo quanto si apprende dalla fonte ufficiale, la sparatoria è avvenuta nelle prime ore di sabato 9 ottobre, durante il primo giorno di servizio della vittima. La notizia collima con le dichiarazioni delle autorità locali, i cui membri hanno annunciato ai media l’avvio alle ricerche: è ancora caccia all’assassino che, secondo quanto riportano i notiziari locali, è ancora a piede libero per il territorio degli Stati Uniti d’America.

NON PERDERTI ANCHE >>> Pena di morte: Macron lancia l’iniziativa dell’abolizione universale

Caso Dylan Harrison: è caccia all’assassino

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Texas: la Corte d’Appello federale ripristina la legge anti-aborto

La vittima è l’agente Dylan Harrison, ucciso a colpi d’arma da fuoco durante il suo primo giorno di servizio presso la stazione di polizia di Alamo in Georgia, USA. L’informazione trova conferma nelle parole della portavoce del Georgia Bureau of Investigation (GBI) Natalie Ammons. L’alta funzionaria ha precisato in conferenza stampa l’orario dell’aggressione: il signor Harrison è stato attaccato fuori dalla stazione di polizia di Alamo questo sabato (10 ottobre) intorno all’una di notte.

Il poliziotto, 26 anni e padre di una bimba di sei mesi, era al suo primo giorno di lavoro nella stazione di polizia quando il sospettato, il 43enne Damian Ferguson, ha aperto il fuoco: la sparatoria è stata fatale per l’ufficiale.

Le autorità locali confermano l’avvio all’inchiesta. Resta aperta la caccia all’assassino: in merito, il Georgia Bureau of Investigation ha offerto una ricompensa di 17.500 dollari (equivalenti a circa 15.100 euro) per qualsiasi informazione utile ai fini della cattura di Ferguson. Il governatore della Georgia Brian Kemp ha twittato lo stesso sabato le sue più sincere condoglianze alla famiglia di Harrison e ai colleghi del dipartimento di polizia. “Stamattina uno dei nostri funzionari delle forze dell’ordine nella Georgia centrale è stato ucciso in servizio.“, riporta il tweet.

 

Al dolore si unisce anche il Dipartimento di Pubblica Sicurezza della Georgia: l’account ufficiale ha espresso condoglianze ai familiari in un tweet in cui confessa di essere “profondamente rattristato” per la morte dell’ufficiale.

Fonte Daily Mail