Roma| 10 ottobre – “Giornata Europea della Cultura Ebraica”

Domenica 10 ottobre si terrà a Roma la Giornata Europea della Cultura Ebraica tra incontri, riflessioni e musica sul tema del dialogo, percepito come scambio e confronto

Giornata Europea Cultura Ebraica
Roma (Foto da Pixabay)

Giunta alla 22° edizione e organizzata dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, la manifestazione appare del tutto consolidata nel nostro Paese. Lo scopo è quello di indagare in maniera più approfondita la storia, gli usi e le tradizioni dell’ebraismo. Il tutto aprendo i battenti dei Musei ebraici, delle sinagoghe e mediante un ricco calendario di appuntamenti d’autore, esibizioni e assaggi kosher.

LEGGI ANCHE –> Amministrative a Roma, a YesLife Margherita Corrado: “Il nostro un programma realistico” 

La Giornata Europea della Cultura Ebraica è vista come un’occasione di dialogo, ad oggi sempre più importante

Giornata Europea Cultura Ebraica
Donna ebraica (Foto da Pixabay)

Segnerà l’apertura dell’evento (alle ore 9) una camminata in bicicletta presso le catacombe di Appia Pignatelli e una visita alla tomba di Vigna Randanini, tra i complessi cimiteriali di proprietà della comunità ebraica di Roma meglio conservati. Successivamente, a via del Portico d’Ottavia, prenderà il via una visita guidata in giudaico romanesco del quartiere dell’ex ghetto, a cura del direttore della Compagnia quasi stabile Alberto Pavoncello.

Inoltre, apriranno le loro porte ai visitatori (con tour guidati e ingresso gratuito): il Museo Ebraico, il Tempio Maggiore, il Tempio Spagnolo, il Tempio dei Giovani dell’Isola Tiberina, l’Archivio storico e la Fondazione Museo della Shoah. Alle ore 10.15 presso il Museo Ebraico sarà presentato un pregevole manoscritto – summa cabalistica – risalente al XV-XVII secolo e attualmente custodito presso l’archivio storico della comunità.

Si tratta di una testimonianza molto rara che contiene al suo interno una raffigurazione del reame celeste secondo l’immaginario delle correnti teosofiche della qabbalah. L’incontro sarà guidato dal preside del liceo Renzo Levi, Benedetto Carucci, Emma Abate, ricercatrice presso l’Università di Bologna e docente di Ebraico e Storia dell’ebraismo e Marta Vittorini, della sovrintendenza archivistica e bibliografica del Lazio.

Durante il corso della giornata, le attività continueranno al Palazzo della Cultura, dove saranno approfondite alcune tematiche legate al dialogo analizzato dal punto di vista religioso, storico, letterario, linguistico e culinario.

Alle 11 l’incontro con Piero Fassino, Fiamma Nirenstein e Claudio Pagliara che moderati da Alessio Falconio – direttore di Radio Radicale – dibatteranno sui nuovi accordi di Abramo. La manifestazione prosegue con Il dialogo tra l’ebraismo e la società moderna: un contributo sempre attuale? che consta dell’intervento del rabbino capo della comunità ebraica di Roma Riccardo di Segni e il vicedirettore del Corriere della Sera Antonio Polito.

Infine, gli eventi della manifestazione si chiuderanno con diversi incontri dedicati ai 700 anni dalla morte di Dante Alighieri; con il frontman degli Almamegretta, Raiz, che omaggerà il popolo ebraico attraverso la lettura delle opere di un poeta ebreo della Roma medievale Immanuel Romano, conosciuto come Manoello Giudeo. E ancora, un concerto del duo berlinese Masha Ray – in collaborazione con l’ambasciata tedesca. Tutti gli eventi saranno svolti nel pieno rispetto delle normative anti – Covid e sarà, altresì, possibile seguire la diretta streaming sulla pagina Facebook della comunità Ebraica di Roma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Kasia Smutniak sognante affascina Roma, sguardo pensieroso e una bellezza che fa perdere i sensi – FOTO