Geometra trovato morto in mare: disposta l’autopsia

Un geometra 40enne è stato trovato morto in mare nel pomeriggio di venerdì a Porto Recanati, in provincia di Macerata: per gli inquirenti si tratterebbe di un suicidio.

Guardia Costiera
Guardia Costiera (Riccardo Arata – Adobe Stock)

Nel pomeriggio di venerdì scorso, il corpo di un uomo è stato recuperato in mare sulla costa di Porto Recanati, in provincia di Macerata. Dopo gli accertamenti delle forze dell’ordine si è risaliti all’identità dell’uomo che era stato visto gettarsi in acqua poco prima del tragico ritrovamento. Si tratta di un geometra di circa 40 anni residente a Pennabilli (Rimini). Sulla salma è stata disposta l’autopsia per determinare quanto accaduto. Al momento l’ipotesi più accreditata è quella di un gesto estremo.

Macerata, geometra 40enne trovato morto in mare: ipotesi suicidio

Si sarebbe tolto la vita gettandosi in mare, Christian Podestà, il geometra di circa 40 anni, ritrovato senza vita nel pomeriggio di venerdì scorso, 8 ottobre, nelle acque di Porto Recanati, in provincia di Macerata.

Carabinieri
Carabinieri (Federico – AdobeStock)

Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, come riporta la redazione de Il Resto del Carlino, nel pomeriggio di venerdì, una donna avrebbe contattato la Capitaneria di Porto affermando di aver visto un uomo gettarsi in mare. Scattate le ricerche, gli uomini della Capitaneria di Porto hanno ritrovato il cadavere poco più tardi. L’uomo era sprovvisto di documenti di identità, circostanza che non ha permesso l’immediato riconoscimento.

Leggi anche —> Non risponde alla chiamate della madre: ragazzo di 23 anni trovato morto in casa

I carabinieri hanno dunque avviato le indagini per ricostruire la dinamica dei fatti e risalire all’identità dell’uomo. I militari dell’Arma, dopo aver ritrovato l’auto del 40enne vicino alla spiaggia di Marcelli, scrive il Resto del Carlino, sono risaliti a Podestà, di cui sabato i familiari avevano presentato denuncia di scomparsa facendo scattare le ricerche. Secondo gli inquirenti, l’uomo, padre di un bambino piccolo e residente a Pennabilli (Rimini), si sarebbe suicidato: questa l’ipotesi più accreditata.

Leggi anche —> Si schianta in scooter contro un muretto tornando a casa: muore ragazzo di 17 anni

Stuprate due turiste venete
(Getty Images)

A chiarire quanto accaduto fornendo maggiori dettagli potrebbe essere l’esame autoptico sulla salma, che verrà svolto oggi, martedì 12 ottobre.