Cina, il test tenuto segreto che preoccupa il Pianeta

La Cina avrebbe effettuato un test che ha sollevato i timori delle altre potenze mondiali: un missile ipersonico in grado di eludere i sistemi di difesa.

Cina
(Getty Images)

Pechino avrebbe testato una nuova potente arma dai poteri devastanti. Si tratta di un missile ipersonico che, oltre a poter trasportare armi nucleari, sarebbe in grado di volare più veloce del suono di 5 volte. Non solo, i sistemi di difesa non riuscirebbero ad individuarlo. Con questo test la Cina ha attirato nuovamente su di sé le attenzioni delle grandi potenze mondiali, ora preoccupate per l’arma in possesso del Dragone.

Cina, testato missile ipersonico: di cosa si tratta

A riportare la notizia il Financial Times, stando a quanto riferisce l’Agi. Il quotidiano britannico, avrebbe rivelato che la Cina avrebbe testato un missile ipersonico dalle potenzialità devastanti.

Cina
(Getty Images)

Il lancio sarebbe avvenuto nel mese di agosto ed il missile avrebbe effettuato un giro nella bassa orbita terrestre per poi colpire l’obbiettivo designato, sbagliando di soli 30 chilometri. Il Ft, scrive l’Agi, avrebbe appreso la notizia da ben tre fonti, le quali hanno parlato di un trasporto effettuato mediante un razzo Long March. Di norma tali tipi di operazioni vengono preventivamente comunicate, ma Pechino in quell’occasione ha posto l’assoluto segreto.

Leggi anche —> Covid, inchiesta a Wuhan: la Cina esaminerà campioni di sangue del 2019

Questi missili ipersonici, differiscono da quelli comunemente noti, non soltanto per la potenza distruttiva ma soprattutto per la loro capacità di eludere i sistemi di difesa. Una notizia, quella del test, che ha sorpreso il comparto di intelligence americana, la quale sarebbe rimasta basita dall’esponenziale evoluzione della Cina sul punto.

John Kirby, portavoce del Pentagono, sulla vicenda avrebbe dato alla stampa un “no comment” precisando esclusivamente, riporta l’Agi, che le perplessità e le preoccupazioni sull’accaduto sono state chiarite. La Cina con atti di tal genere non farebbe altro che alimentare tensioni già esistenti, e sarebbe questo il motivo per cui – ha chiosato Kirby- adesso Pechino sarebbe “la sfida numero uno”.

Leggi anche —> Cina, incursione nei cieli di Taiwan: la data non è casuale

Oltre al Paese del Dragone, anche gli Usa, la Russia ed altre 5 Nazioni starebbero cercando di implementare il comparto dell’ipersonico. Questi missili, infatti, dalla velocità cinque volte maggiore rispetto al suono, potrebbero anche trasportare armi nucleari.

Cina
(Getty Images)

A renderli ancor più singolari l’altezza a cui procedono. Un missile balistico vola nello spazio, ad altezze considerevoli, il che gli consente poi di trovare il proprio obbiettivo. Questi rivoluzionari congegni, invece, farebbero l’esatto contrario volando bassi nell’atmosfera e giungendo a destinazione molto prima.