Lucrezia Di Prima, si concludono tragicamente le ricerche: il fratello confessa

Ritrovato il corpo privo di vita di Lucrezia Di Prima, la donna di cui si erano perse le tracce due giorni fa: il fratello avrebbe confessato il delitto.

Carabinieri
Carabinieri (marcodotto – Adobe Stock)

Momenti di immenso dolore quelli che sta vivendo l’intera comunità di San Giovanni La Punta (Catania). Dopo due giorni di ricerche, il corpo privo di vita di Lucrezia Di Prima è stato rinvenuto nelle campagne vicine al paese. A condurre gli inquirenti nel luogo in cui si sarebbero trovati i resti della donna, il fratello di quest’ultima ora accusato di omicidio ed occultamento di cadavere.

Lucrezia Di Prima, fratello accusato di omicidio ed occultamento di cadavere

Si sono concluse nel più tragico dei modi le ricerche di Lucrezia Di Prima, la donna di 37 anni, scomparsa due giorni fa da San Giovanni La Punta (Catania).

Carabinieri
Carabinieri (Federico – Adobe Stock)

Il fratello Giovanni, riporta la redazione di Catania Today, avrebbe condotto gli inquirenti, nella serata di ieri, nel luogo in cui si trovavano i resti della giovane. Sul corpo sarebbero stati rinvenuti, ad una prima ispezione, segni di arma da taglio. Il ragazzo avrebbe riferito di essere stato l’autore del crimine.

Leggi anche —>  Omicidio-suicidio in un appartamento: 50enne uccide la moglie e si toglie la vita

Non è ancora chiara l’esatta dinamica dei fatti, ma stando alla versione di Giovanni Di Prima, lui e la sorella avrebbero avuto un’accesa lite culminata poi nella tragedia. Il giovane con un coltello avrebbe colpito Lucrezia al collo e poi – riferisce Catania Today– avrebbe trasportato il corpo dove poi è stato ritrovato dai carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione è possibile che il teatro della tragedia sia stata la casa dove viveva la famiglia Di Prima. Proprio nell’abitazione i militari dell’arma, ieri sera, avevano avviato accertamenti per il rilevamento di eventuali tracce ematiche.

Leggi anche —> Raccapricciante scoperta vicino al fiume: uomo trovato morto in auto

Il fratello della vittima, visti tutti gli elementi insorti, sarebbe stato sottoposto a fermo con l’accusa di omicidio ed occultamento di cadavere.

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

L’intera comunità del paese in provincia di Catania, è caduta in un profondo sconforto. La famiglia dei due giovani era molto nota. Il primo cittadino di San Giovanni La Punta avrebbe affermato riporta Catania Today- che l’accaduto ha stravolto una famiglia di persone rispettabilissime la quale ora “vive il dramma e l’immenso dolore di aver perso due figli“.