Dramma in stazione: ragazza di 16 anni travolta e uccisa da un treno davanti agli amici

Una ragazza di 16 anni è morta dopo essere stata travolta da un treno nella serata di ieri sui binari della stazione di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari.

Treno
(Polonio Video – Adobe Stock)

Tragedia nella serata di ieri ad Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari. Una ragazza di soli 16 anni è morta dopo essere stata investita da un treno sui binari della stazione ferroviaria. La vittima, che si trovava insieme ad alcuni amici, pare fosse seduta nei pressi delle rotaie quando è sopraggiunto il convoglio che l’ha centrata in pieno. A nulla è valso il tempestivo intervento dei soccorritori che hanno potuto solo costatarne il decesso. Su quanto accaduto sono in corso le indagini della Polizia Ferroviaria.

Bari, dramma in stazione: ragazza di 16 anni travolta e uccisa da un treno davanti agli amici

Investita da un treno in corsa sotto gli occhi dei suoi amici. È morta così una ragazza di soli 16 anni ieri sera, sabato 23 ottobre ad Acquaviva delle Fonti, comune in provincia di Bari.

Ambulanza
Ambulanza (Tobias Arhelger – AdobeStock)

La vittima, originaria di Cassano delle Murge, di cui non è stata resa nota l’identità, secondo quanto riporta la stampa locale e la redazione di Leggo, stava trascorrendo la serata insieme ad un gruppo di amici alla stazione ferroviaria, luogo di ritrovo dei giovani del comune del barese. La 16enne si trovava seduta nei pressi dei binari quando è sopraggiunto un convoglio che l’ha investita.

Leggi anche —> Auto finisce in una scarpata: morti due 20enni, feriti altri tre giovani

Scattato l’allarme, presso la stazione sono arrivati i vigili del fuoco e l’equipe medica del 118, ma per l’adolescente era ormai troppo tardi. I sanitari non hanno potuto far altro che dichiarare la morte della 16enne: troppo gravi le ferite riportate nell’impatto.

Leggi anche —> Tragedia in montagna, ragazza di 26 anni perde la vita durante un’arrampicata

Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia Ferroviaria che stanno ora conducendo le indagini per determinare con esattezza la dinamica dei fatti. Dai primi riscontri, riporta la redazione di Leggo, pare che la vittima al momento dell’incidente indossasse delle cuffie, circostanza che non le avrebbe consentito di sentire il convoglio in arrivo.

Polizia
Polizia (ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Per permettere i soccorsi e gli accertamenti delle forze dell’ordine, la circolazione sul tratto interessato è stata interrotta per alcune ore.