Fantacalcio, top e flop della nona giornata di Serie A

Va in archivio la nona giornata del campionato di Serie A, conclusasi ieri sera: i calciatori top e flop al Fantacalcio.

Giovanni Simeone
Giovanni Simeone (Getty Images)

Il pareggio nel derby d’Italia tra Inter e Juventus di ieri sera ha concluso definitivamente il nono turno del campionato. Contemporaneamente si è chiusa anche la giornata di Fantacalcio con i fantallenatori che hanno calcolato i voti in attesa del prossimo turno che prenderà il via già domani.

Fantacalcio, top e flop della nona giornata: Simeone da urlo, rimandato Soumaro

La nona giornata di Serie A si è conclusa ieri, dopo il posticipo serale tra Inter e Juventus che si sono divise la posta in palio pareggiando 1-1 a San Siro.

Adama Soumaoro
Adama Soumaoro (Getty Images)

Pareggia anche il Napoli che, dopo otto vittorie consecutive, è stato fermato sullo 0-0 dalla Roma in trasferta. I partenopei mantengono la testa della classifica che, però, condividono adesso con il Milan uscito vincente dal confronto con il Bologna.

È passata in archivio anche la giornata di Fantacalcio con molti giocatori messisi in luce ed altri bocciati. Di seguito i top e flop della nona giornata.

Leggi anche —> Inter-Juventus: le pagelle e il tabellino della partita

TOP

Giovanni Simeone (Verona): gli Scaligeri hanno travolto la Lazio in casa con un sonoro 4-1. Nel tabellino dei marcatori, alla voce Verona, è finito solo l’attaccante argentino che ha messo a segno un poker, salendo a quota sei gol in stagione. Non ci sono aggettivi per la prestazione dell’argentino che con quattro reti ha guadagnato un voto da urlo al Fantacalcio.

Andrea Pinamonti (Empoli): il giovane centravanti entra per la prima volta in questa stagione tra i top di giornata. Nell’anticipo contro la Salernitana, Pinamonti ha realizzato due reti, una delle quali su calcio di rigore, contribuendo al successo per 4-2 dell’Empoli sui campani. La doppietta ha fatto sicuramente gioire non solo i tifosi toscani, ma anche tutti i fantallenatori che hanno acquistato l’attaccante all’asta.

Felipe Caicedo (Genoa): l’ex Lazio, nel match contro il Torino, è stato autore di una prova sopra le righe che, però, non è servita al Genoa ad evitare la sconfitta. Caicedo ha prima fornito l’assist a Destro per il momentaneo 2-1 e poi realizzato il gol, il primo in stagione, del definitivo 3-2 a dieci minuti dal termine del match.

Ismael Bennacer (Milan): Gol e assist anche per il centrocampista del Milan, migliore in campo nella vittoria contro il Bologna. Nel finale, sul punteggio di 2-2, dopo la rimonta rossoblù, il classe 1997 è salito in cattedra. Prima ha tirato fuori dal cilindro un gol fantastico: una conclusione al volo da fuori area su cui il portiere avversario non ha potuto nulla. Pochi minuti più tardi ha servito Ibrahimovic che ha chiuso definitivamente i giochi siglando il 4-2.

Antonio Sanabria (Torino): prestazione da protagonista quella del centravanti paraguaiano contro il Genoa. Sanabria ha aperto le danze al 14’ con un colpo di testa ravvicinato su un cross di Ansaldi. Alla mezz’ora ha liberato con un passaggio tra le linee Pobega che davanti a Sirigu non ha mancato il bersaglio.

FLOP

Adama Soumaoro (Bologna): dura solo 20 minuti il match del difensore 29enne contro il Milan. Al 20’ l’arbitro Valeri lo rispedisce negli spogliatoi per una trattenuta su Krunic al limite dell’area considerandolo un fallo da ultimo uomo. Dopo il rosso a Soumaoro, nella ripresa, il Bologna è rimasto in nove per via dell’espulsione di Soriano.

Ardian Ismajli (Empoli): nonostante il successo per 4-2 in trasferta contro la Salernitana, Ismajli termina tra i giocatori che hanno deluso durante il turno. Ad influire sul voto in pagella del difensore l’autorete messa a segno al 55’: il classe 1995 ha deviato involontariamente il pallone in porta dopo un palo colpito da Kastanos.

Stefan Strandberg (Salernitana): autorete nella sfida contro l’Empoli anche per il difensore del club campano. Dopo un inizio molto complicato, con i toscani in vantaggio per 2-0, al minuto 13, Strandberg tocca il pallone su un cross di Henderson e sorprende il proprio portiere. Un autogol che si aggiunge ad una prestazione da dimenticare.

Emmanuel Gyasi (Spezia): il derby ligure contro la Sampdoria si sblocca proprio per un’autorete dell’esterno offensivo ghanese che ha deviato di testa una punizione di Candreva dai 30 metri. Dopo lo sfortunato autogol, Gyasi non ha brillato costringendo Thiago Motta a richiamarlo in panchina.

Patric (Lazio): il difensore biancoceleste, insieme ai compagni di reparto, non è riuscito a contenere le iniziative offensive del Verona e di uno scatenato Simeone che ha battuto per ben quattro volte Reina. Sul voto al Fantacalcio pesa anche un’ammonizione rimediata nel corso del match.

Leggi anche —> Serie A 2021/2022: calendario, risultati e classifica aggiornati

Andrea Pinamonti
Andrea Pinamonti (Getty Images)

Il campionato non si ferma e le squadre torneranno in campo già domani, quando sono in programma i primi anticipi del secondo turno infrasettimanale della stagione, valido per la decima giornata.