Orrore in una casa accoglienza: madre uccide le due figlie di 11 e 3 anni

In una casa di accoglienza di Verona, una madre ha ucciso le due figlie di 11 e 3 anni. Attualmente la donna è ricercata dalla Polizia.

Polizia
Polizia (ChiccoDodiFC – AdobeStock)

Sotto choc la comunità di Verona, dove questa mattina si è consumato un duplice omicidio. Una donna, ospite di una casa accoglienza, avrebbe assassinato le due figlie di 11 e 3 anni all’interno della struttura e sarebbe poi scappata. A lanciare l’allarme un’altra ospite della casa che stamane ha ritrovato i corpi delle due bimbe. Sul posto sono intervenuti i soccorsi e la Polizia che ha avviato le indagini e sta cercando di rintracciare la donna.

Verona, madre uccide le due figlie in una casa di accoglienza: ricercata dalla polizia

Avrebbe ucciso le due figlie, due bambine di 11 e 3 anni, poi si sarebbe data alla fuga. Questo quanto avrebbe messo in atto una donna di origine cingalese stamane, lunedì 26 ottobre, a Verona.

Ambulanza
Ambulanza (ADMC – Pixabay)

Secondo le prime informazioni, riportate dalla redazione del quotidiano Il Resto del Carlino, il duplice omicidio si sarebbe consumato all’interno della casa di accoglienza “Mamma Bambino”, sita nel quartiere di Porto San Pancrazio del capoluogo di provincia veneto. A lanciare l’allarme, un’altra ospite della struttura che ha rinvenuto i cadaveri delle due bimbe.

Leggi anche —> Tentativo di furto in una villetta culmina in tragedia: uomo ucciso con un colpo di fucile

Immediato l’intervento del personale medico del 118 e della Polizia. Lo staff sanitario non ha potuto far altro che constatare il decesso delle due vittime. Gli agenti della squadra mobile della Questura di Verona hanno avviato le indagini e stanno setacciando la zona per rintracciare la donna che si sarebbe allontanata dalla struttura subito dopo il duplice delitto.

Leggi anche —> Dramma in un’abitazione: ragazzo si toglie la vita dopo una lite con i genitori

Ancora non si conoscono le ragioni e le dinamiche di quanto accaduto, circostanza su cui sono in corso gli accertamenti delle forze dell’ordine.

Polizia
Polizia (Equatore – Adobe Stock)

La donna e le due figlie, come riferiscono i colleghi della redazione de Il Resto del Carlino, si trovavano all’interno della comunità da circa un anno, in seguito ad un provvedimento di allontanamento dalla dimora familiare emesso dal Tribunale dei Minori.