“Vite al limite”. Costretta a rimanere obesa contro la sua volontà: la storia incredibile di una giovane donna

“Vite al Limite”. Il programma di Real Time ci ha abituato a storie difficili di pazienti patologicamente obesi. La vicenda di Zsalynn Whitworth è davvero assurda da credere

Dr. Nowzaradan, Vite al Limite
Dr. Nowzaradan, Vite al Limite – Instagram

Il merito del programma “Vite al Limite” è quello di aver sensibilizzato i telespettatori sulla grave patologia dell’obesità. Spesso è associata solamente a disagi estetici ma, in realtà, comporta conseguenze molto più catastrofiche su tutto l’organismo.

I pazienti del Dr. Younan Nowzaradan vengono ripresi durante una parte del loro percorso alla ricerca della salute. Sul piccolo schermo affiora ancora una volta come gravi disturbi alimentari siano frutto di situazioni psicologiche delicate, fatte di abbandono sociale e famiglie tossiche. Vi raccontiamo quanto è avvenuto nel caso di Zsalynn Whitworth.

Leggi anche >>> “Vite al Limite”: la dipendenza da cibo stava per costargli molto cara. Il suo peso? Non crederete ai vostri occhi

“Vite al Limite”. Scopriamo che fine ha fatto Zsalynn Whitworth

Vite al limite Zsalynn Whitworth
Zsalynn Whitworth – Foto dal web

Zsalynn Whitworth è stata la prima paziente apparsa nella seconda stagione di “Vite al Limite”. 42 anni, originaria di San Antonio (Stato del Texas), era arrivata al peso straordinario di 271 kg.

La sua storia è davvero molto triste. La donna riusciva a malapena a muoversi in autonomia, la sua mole le impediva di camminare. Era ben consapevole che, continuando su questa china, non avrebbe vissuto ancora a lungo.

É stata fortemente manipolata da due persone della sua famiglia. In primis dalla madre che desiderava avere per sempre una figlia/bambina di cui prendersi cura. In secondo luogo dal marito; l’uomo non voleva assolutamente che sua moglie perdesse peso per assecondare il suo desiderio sessuale di avere una donna ben più che in carne ma fortemente obesa, proprio come Zsalynn. Quando sceglieva un pasto salutare come l’insalata, lui replicava: “Se vuoi mangiare l’erba, puoi andare in giardino e pascolare”.

Tuttavia, la forza di volontà della 42enne è stata più forte. Ha deciso che avrebbe combattuto la sua patologia e si è trasferita a Houston, nella clinica del Dr. Nowzaradan, e ha iniziato il suo duro percorso per perdere peso.

Con il suo nuovo regime alimentare e il conseguente intervento di bypass gastrico è stata in grado di dimezzare la sua mole. A fine puntata il peso registrato era 159 kg. Il marito aveva addirittura cercato di sabotare i suoi progressi portandola immediatamente in un fast food.

Leggi anche >>> “Vite al Limite”. La ferità più grande l’ha portata all’aumento di peso. Il retroscena doloroso di una giovane di 24 anni

Si è allontanata da quest’uomo tossico, divorziando da lui. Ha continuato da sola la sua via verso il benessere ed ha subito un’ulteriore operazione chirurgica per la rimozione della pelle in eccesso.

Vite al limite
Zsalynn Whitworth – Foto dal web

Adesso è felice e sana; Dai social network si apprende che ha anche trovato un nuovo amore che la apprezza davvero per quello che è.