Insigne non pensa a rinnovare con il Napoli. La frase del capitano non lascia dubbi…

Ieri il Napoli si è imposto sul Bologna per 3-0 con le reti di Fabian e i due rigori realizzati da Lorenzo Insigne 

Lorenzo Insigne gol
Lorenzo Insigne in Napoli – Bologna (getty images)

Continua la scia di risultati positivi del Napoli con il 3-0 contro il Bologna durante il posticipo di ieri sera del turno infrasettimanale di Serie A. Il Milan in vetta alla classifica è stato riacciuffato grazie ad risultato netto conquistato al Diego Armando Maradona.

Le danze sono state aperte da un tiro capolavoro di Fabian Ruiz che ha lasciato poche possibilità al portiere bolognese Skorupski. Dal dischetto poi il capitano azzurro Lorenzo Insigne non sbaglia per ben due volte. Un gol per tempo che allontanano con carattere le nubi sulle sue capacità sul calci di rigore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Napoli-Bologna: gli azzurri ne fanno 9 su 10. Insigne trasforma due rigori

Napoli, Insigne e l’infinita querelle sul rinnovo del contratto

Napoli Bologna 10 giornata
Napoli Bologna (getty images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> “Voglio quei due dal Napoli”, la Juventus perde ancora ma ora Spalletti trema

Sono mesi ormai che il capitano del Napoli, Lorenzo Insigne è al centro di un infinito tira e molla con la società partenopea per quanto riguarda il rinnovo del suo contratto. Lo scugnizzo azzurro durante l’intervista post partita contro il Bologna ha voluto chiarire definitivamente la sua posizione.

Non è solo il rinnovo però a tenere i riflettori accesi su Insigne, già più volte criticato per una media non proprio favorevole sui calci di rigore. Forte delle due reti segnate proprio dal dischetto il capitano ha tentato di dissipare le polemiche dichiarando che “solo chi calcia i rigori rischia di sbagliarli“.

Proprio il tema della scadenza del contratto con la società di De Laurentis però resta evidentemente il tema preferito dai giornalisti. L’occasione del post partita è stata infatti fin troppo ghiotta per non chiedere al diretto interessato le possibili evoluzioni.

Non a caso Insigne ha voluto sottolineare che a differenza sua gli altri “pensano sempre alla stessa cosa“.

Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne (Getty Images)

Su questo infinito tormentone l’idea di Lorenzo Insigne è apparsa molto chiara: “Io penso soltanto a giocare e sono sereno, al resto pensano il mio procuratore e il presidente De Laurentis“.