Svolta nell’omicidio dello chef Alessio Madeddu: confessa il presunto assassino

Un panettiere di 43 anni avrebbe confessato l’omicidio di Alessio Madeddu, lo chef ritrovato morto ieri mattina davanti al suo ristorante di Teulada (Sud Sardegna).

Alessio Madeddu
Lo chef Alessio Madeddu (Screenshot Facebook – Ittiturismo Sabor’ E Mari)

Sarebbe stato assassinato per motivi passionali Alessio Madeddu, lo chef sardo di 52 anni ritrovato senza vita ieri mattina davanti al suo ristorante di Teulada (Sud Sardegna). Nella notte, un panettiere di 43 anni avrebbe confessato il delitto agli inquirenti spiegando di aver ucciso Madeddu perchè geloso della moglie con la quale quest’ultimo avrebbe avuto una relazione clandestina. Il 43enne è stato arrestato e condotto nel carcere di Uta.

Omicidio chef Madeddu: confessa il presunto assassino, alla base motivi passionali

Svolta nell’omicidio di Alessio Madeddu, lo chef sardo di 52 anni ucciso a coltellate nella serata di mercoledì 27 ottobre davanti il suo ristorante, l’Ittiturismo Sabor’e Mari a Porto Budello, località di Teulada (Sud Sardegna).

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Durante la scorsa notte, riferisce la redazione de L’Unione Sarda, un panettiere di 43 anni avrebbe ammesso le proprie responsabilità confessando il delitto. Alla base dell’omicidio vi sarebbero motivi passionali. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, anche grazie alle telecamere di sorveglianza, il panettiere avrebbe raggiunto la dependance, dove lo chef si trovava agli arresti domiciliari, per un chiarimento su una presunta relazione clandestina tra la moglie, dipendente del ristorante, e la vittima.

Leggi anche —> Noto chef ucciso davanti al suo locale: aveva partecipato a “4 Ristoranti”

Tra Madeddu e il 43enne e sarebbe nata una lite, al culmine della quale quest’ultimo avrebbe estratto un grosso coltello e colpito lo chef che avrebbe provato a difendersi con un’accetta. Il panettiere, scrive L’Unione Sarda, sarebbe poi salito in auto e travolto il 52enne che aveva provato a fuggire e avrebbe scagliato una pietra contro la vettura infrangendo uno dei vetri.

Leggi anche —> Alessio Madeddu, da 4 ristoranti , all’arresto per tentato omicidio: ecco chi è

L’uomo dopo essere stato convocato in caserma e aver confessato il delitto sarebbe stato trasferito nel carcere di Uta.

4 Ristoranti
4 Ristoranti (Screenshot Sky)

La vittima era nota per aver partecipato nel 2018 al reality su Sky “4 Ristoranti” condotto da Alessandro Borghese. L’anno scorso era balzato alle cronache per aver aggredito i carabinieri con una ruspa ribaltando la vettura dei militari dell’Arma. Per questo episodio era stato condannato a 6 anni e 8 mesi di reclusione con l’accusa di duplice tentato omicidio, condanna che stava scontando ai domiciliari nella dependance dove il presunto assassino lo avrebbe raggiunto.