Uxoricidio: 84enne uccide la moglie malata e tenta il suicidio

L’omicida, 84 anni di Cadoneghe, in provincia di Padova, ha ucciso la moglie 81enne da tempo gravemente malata.

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Ennesimo femminicidio nel nostro Paese, questa volta in Veneto. Siamo a Cadoneghe, in provincia di Padova, dove un anziano, 84 anni, ha ucciso la moglie e ha in seguito tentato il suicidio. L’uxoricidio è avvenuto questa mattina, sabato 30 ottobre: la vittima, 81 anni, era da tempo gravemente malata. Avvio all’inchiesta: sul posto ci sono ancora i Carabinieri e gli investigatori per ulteriori accertamenti sulla tragedia familiare.

NON PERDERTI ANCHE >>> Esplosione e incendio in un appartamento: almeno un morto e tre feriti

Uxoricidio a Padova: identità dell’omicida e della moglie

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da IGPADOVA (@igpadova)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Auto si ribalta all’altezza di una rotonda: morto un 51enne, ferito un ragazzo

La notizia ha sconvolto l’intero comune di Cadoneghe, in provincia di Padova. Secondo i primissimi elementi, l’omicida, un anziano di 84 anni, ha ucciso la moglie e ha poi tentato di togliersi la vita. L’uomo è stato trasferito d’urgenza in ospedale ed è attualmente ricoverato al pronto soccorso. Immediato l’intervento dei Carabinieri, ancora sul posto per accertare le dinamiche dell’uxoricidio. Il marito, soccorso dai sanitari del SUEM (Servizio di Urgenza ed Emergenza in Italia, è Ferruccio Borsello, classe 1937.

La vittima è Natalina Milani, classe 1940 e originaria di Empoli. Stando a quanto si apprende dalle fonti ufficiali, la donna versava da tempo in gravi condizioni di salute. Il femminicidio è avvenuto questa mattina, sabato 30 ottobre. Dopo la segnalazione, il personale della Stazione Carabinieri di Cadoneghe è accorso sul luogo di Cadoneghe insieme all’organo del Comando di reparto territoriale dell’Arma dei Carabinieri Nucleo Operativo e Radiomobile.

Secondo le ultime informazioni rivelate dagli investigatori citati da Il Giorno, la signora è stata soffocata con un cuscino. In seguito, il fallito tentativo suicidario: Ferruccio Borsello ha cercato di togliersi la vita ferendosi più volte con un coltello. A lanciare l’allarme è stato il figlio della coppia, residente al piano superiore dell’abitazione.

Carabinieri
Carabinieri (irontrybex – Adobe Stock)

A quanto accertato la vittima soffriva di una grave patologia degenerativa; il marito aveva difficoltà a sostenerla e a soccorrerla nelle incombenze quotidiane.

Fonte Tgcom 24