Due post su Facebook, poi la tragedia: donna uccide brutalmente il compagno

Una donna a Trapani ha ucciso il compagno con diverse coltellate: prima dell’omicidio avrebbe pubblicato due post Facebook che preannunciavano l’imminente tragedia.

Facebook
(Getty Images)

Nella notte a cavallo tra sabato 30 e domenica 31 ottobre, una donna avrebbe ucciso il compagno a coltellate. Vanda Grignani, 36 anni, al culmine dell’ennesimo litigio avrebbe afferrato una lama e colpito l’uomo a morte. La vittima si chiamava Cristian Favara di dieci anni più grande di lei.

La 36enne prima di compiere il brutale gesto, avrebbe preannunciato la tragedia tramite la pubblicazione di due post Facebook in cui manifestava un forte sentimento di rabbia.

Trapani, donna uccide a coltellate il compagno: tragedia preannunciata su Facebook

Un rapporto inquieto, pare, quello di Vanda Grignani e Cristian Favara. La coppia, residente a Trapani, pare che da tempo non stesse vivendo un periodo idilliaco.

Carabinieri
Carabinieri (Federico – AdobeStock)

Lui, 46 anni, si trovava agli arresti domiciliari – riporta la redazione di Today– con braccialetto elettronico ed aveva l’obbligo di far rientro a casa entro le 23. Favara per scontare la sua pena aveva avanzato richiesta – poi accordata- di trasferire il proprio domicilio presso l’abitazione della compagna. Una convivenza purtroppo critica, in cui le liti erano frequenti.

Leggi anche —> Omicidio in pieno centro: ragazzo ucciso sotto gli occhi dei passanti

L’ultima, culminata nel sangue, si sarebbe registrata nella notte a cavallo tra sabato 30 e domenica 31 ottobre. Vanda Grignani alle 23:36 e alle 23:38 avrebbe lanciato i primi segnali di allarme, premonitori della tragedia. In due distinti post di Facebook la donna – riporta Today– avrebbe scritto che si sarebbe resa autrice di qualcosa che non avrebbe mai pensato di fare. “Scusate voglio bene a tutti, mi manca la mia famiglia sono sola. Questo essere mi ha portato all’esasperazione” si leggeva in uno dei messaggi. Ed ancora: “Non ho più niente da perdere, perdonatemi”.

Leggi anche —> Scomparso durante una passeggiata: si concludono tragicamente le ricerche

Parole inquietanti che in alcuni contatti hanno ingenerato il timore che la donna fosse in procinto di togliersi la vita. Ma la realtà era ben altra. Vanda Grignani, dopo il rientro a casa del compagno, avrebbe ingaggiato con lui una violenta lite al culmine della quale lo avrebbe colpito con diverse coltellate.

Favara sarebbe, caduto in terra, e con ogni probabilità sarebbe morto pochissimi istanti dopo. A chiamare i carabinieri la stessa 36enne, la quale pare abbia spiegato agli inquirenti l’accaduto confessando l’omicidio.

Carabinieri
Carabinieri (Federico – Adobe Stock)

Sopraggiunti sui luoghi teatro della tragedia, i militari dell’arma avrebbero proceduto a tutti i rilievi del caso. La donna è adesso detenuta presso il carcere Pagliarelli di Palermo.