“Vite al Limite”. Nessuno avrebbe mai immaginato che sarebbe finita così: la storia incredibile di una giovane donna americana

“Vite al limite”. Lo sconvolgente programma di Real Time mostra il difficile percorso verso la rinascita dei pazienti obesi del dottor Nowzaradan, chirurgo bariatrico 

Christina Phillips, Vite al limite
Christina Phillips, Vite al limite – Foto dal web

La trasmissione “Vite al limite” è una docu-serie originale dell’emittente americana TLC (in Italia in onda su Real Time, canale 31) che segue il percorso di pazienti patologicamente obesi mentre cercano di combattere la loro dipendenza dai problemi alimentari e la compulsività nei confronti del cibo.

Le persone che decidono di partecipare al programma sono seguite con cura dal dottor Younan Nowzaradan che le sottopone a un rigido cambiamento di dieta prima di assisterle ulteriormente offrendo un altro valido aiuto attraverso un intervento chirurgico di restringimento gastrico. Alcune storie sono davvero toccanti e donano motivazione ai telespettatori, altre invece raccontano retroscena strazianti e dolorosi. Ecco la storia di Christina Phillips.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> “Vite al Limite”. Un’esistenza traviata dal più terribile degli eventi: la storia incredibile di un paziente

“Vite al Limite”. Scopriamo che fine ha fatto Christina Phillips

Christina Phillips, Vite al limite
Christina Phillips, Vite al limite – Foto dal web

Christina Phillips è una giovanissima ragazza di 22 anni protagonista della quinta puntata della seconda stagione di “Vite al Limite”. Originaria di South Haven nello stato del Mississippi, è arrivata allo straordinario peso di 290 kg. La donna era completamente dipendente dalla madre e da suo marito Zack.

Costretta all’immobilità a causa dell’imponente mole, non era in grado di lasciare la sua casa e nemmeno di svolgere le comuni attività quotidiane come qualsiasi essere umano. I suoi problemi con l’alimentazione sono iniziati in tenera età. Assisteva quotidianamente alle esasperanti liti dei suoi genitori e trovava nel cibo spazzatura un modo per placare lo stress e l’ansia. Non riusciva così a smettere di mangiare. Ha superato addirittura il peso di 150 kg all’età di 12 anni.

Suo marito Zack non era per nulla infastidito dall’aspetto e dalle condizioni di salute di Christina e non riteneva che il suo peso fosse un problema. Inoltre, adorava il fatto che lei dipendesse da lui in tutto e per tutto. Tuttavia, Christina si è resa conto che l’obesità l’avrebbe condotta presto alla morte.

Con l’idea di stravolgere completamente la sua esistenza si è recata in Texas nella clinica del dottor Nowzaradan e ha iniziato il suo viaggio verso la meta più ambita: ritrovare salute e benessere.

Sottoposta a una rigida dieta, Christina è riuscita a perdere i primi chili che le hanno consentito di avere il via libera per l’intervento chirurgico di bypass gastrico. Durante l’anno iniziale in cui è stata seguita dalle telecamere di “Vite al limite” è riuscita a perdere un’importantissima mole di peso. A fine puntata ha raggiunto 177 kg ma il suo percorso non si è interrotto.

Leggi anche >>> “Vite al Limite”. La ferità più grande l’ha portata all’aumento di peso. Il retroscena doloroso di una giovane di 24 anni

Molto attiva sui social media, ha documentato le tappe della sua rinascita, mangiando in modo sano e allenandosi regolarmente. Purtroppo, la ragazza è passata da un estremo all’altro, sviluppando sintomi di anoressia per il terrore di tornare al peso iniziale.

Christina Phillips Vite al limite
Christina Phillips – Foto dal web

Adesso si è assestata sui 65 kg, è in piena forma e ha ritrovato benessere sia mentale che fisico. Sul suo account Instagram ha scritto: “Sto vivendo la mia vita al massimo”. É davvero irriconoscibile.