Fantacalcio, top e flop dell’undicesima giornata di Serie A

Va in archivio l’undicesima giornata del campionato di Serie A: i giocatori top e flop al Fantacalcio.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic (Getty Images)

La vittoria casalinga del Bologna sul Cagliari ha messo il punto sull’undicesimo turno di Serie A. In contemporanea è andata in archivio anche la giornata di Fantacalcio con tutti i partecipanti alle leghe che hanno potuto calcolarne l’esito attraverso il conteggio dei voti.

Fantacalcio, top e flop dell’undicesima giornata: Vlahovic e Simeone show, raffica di espulsioni

Nella serata di ieri si è conclusa l’undicesima giornata di campionato con il successo del Bologna per 2-0 sul Cagliari.

Emmanuel Gyasi
Emmanuel Gyasi (Getty Images)

Il club emiliano ha agganciato in classifica Verona e Juventus a quota 15 punti. Proprio gli Scaligeri, sabato pomeriggio, hanno battuto i bianconeri, al secondo KO consecutivo dopo la sconfitta contro il Sassuolo. Napoli e Milan rimangono in testa al campionato dopo aver battuto in trasferta rispettivamente Salernitana e Roma. Successo anche per l’Inter che, grazie al 2-0 inflitto all’Udinese, consolida il terzo posto e si porta a più 7 dai giallorossi.

Nel corso del turno, alcuni calciatori hanno brillato, mentre altri hanno deluso. Di seguito i top e flop dell’undicesima giornata al Fantacalcio.

Leggi anche —> Salernitana-Napoli 0-1 le pagelle e il tabellino: Zielinski regala 3 punti fondamentali agli azzurri

TOP

Dusan Vlahovic (Fiorentina): show contro lo Spezia del giovane centravanti serbo che ha messo a segno tre reti, una delle quali su calcio di rigore. Una tripletta che ha fatto esultare i tifosi viola e tutti i fantallenatori che lo hanno comprato durante l’asta. Il voto da urlo al Fantacalcio scende leggermente a causa di un’ammonizione rimediata per essersi tolto la maglia dopo aver realizzato la terza marcatura.

Giovanni Simeone (Verona): torna tra i top al Fantacalcio l’attaccante gialloblù che, con due gol in rapida successione nel primo tempo, ha regalato i tre punti alla sua squadra nel match contro la Juventus. All’11’ ha insaccato il pallone a porta vuota dopo una respinta di Szczesny su una conclusione ravvicinata. Dopo soli due minuti, Simeone ha centrato nuovamente il bersaglio grosso con un tiro a giro da fuori area che si è infilato all’incrocio dei pali.

Joaquin Correa (Inter): doppietta anche per El Tucu che ha steso l’Udinese regalando un successo importante ai nerazzurri. Dopo un primo tempo a reti bianche, l’attaccante argentino è salito in cattedra realizzando due gol in soli otto minuti che non hanno lasciato scampo ai friulani.

Pedro (Lazio): nonostante il pareggio in trasferta contro l’Atalanta, l’attaccante spagnolo è stato autore di una prova sopra le righe, coronata dal terzo gol stagionale. Pedro aveva, difatti, sbloccato il punteggio raccogliendo una respinta di Musso su un tiro di Immobile. Nella ripresa ha poi avviato l’azione del momentaneo 1-2 realizzato da Immobile.

Piotr Zielinski (Napoli): torna al gol il centrocampista del Napoli dopo diverse giornate. Zielinski, dopo una serie di rimpalli in area, ha agganciato il pallone e lo ha spedito alle spalle di Belec realizzando la rete del definitivo 1-0 che ha permesso ai partenopei di tornare in vetta alla classifica.

FLOP

Emmanuel Gyasi (Spezia): ancora una volta tra i flop al Fantacalcio l’attaccante del club bianconero. Contro la Fiorentina è risultato il peggiore in campo per via di una prestazione da dimenticare. Poco prima dell’intervallo, Gyasi tocca il pallone con la mano in area e concede un rigore agli avversari, rimediando anche un cartellino giallo.

Lorenzo Tonelli (Empoli): male il match contro il Sassuolo per Tonelli, nonostante la vittoria del club toscano. Il difensore ex Napoli, a pochi minuti dal duplice fischio ha sbloccato il parziale con un’autorete: un tocco su un cross dalla sinistra di Traorè che ha ingannato il proprio portiere. Un malus che ha fatto crollare il suo voto in pagella al Fantacalcio.

Grigoris Kastanos (Salernitana): il centrocampista cipriota nel match contro il Napoli ha rimediato un cartellino rosso, sul punteggio di 0-1, lasciando in 10 la propria squadra al 69’. L’arbitro, dopo aver rivisto le immagini al Var, ha valutato troppo duro l’intervento del giocatore classe 98 su Anguissa e ha deciso di rispedirlo negli spogliatoi.

Adrien Silva (Sampdoria): dura 67 minuti la gara del portoghese contro il Torino. Sul punteggio di 2-0 in favore del club granata, Adrien Silva protesta contro il direttore di gara che, senza esitare, estrae il cartellino rosso. Malus pesante per il giocatore che dovrà saltare la prossima gara di campionato.

Martin Caceres (Cagliari): cartellino rosso e conseguente squalifica anche per il difensore rossoblù nel match contro il Bologna. Al 90’, durante un accenno di rissa tra alcuni giocatori, Caceres scaglia il pallone e colpisce Dominguez: l’arbitro si accorge del gesto ed estrae il rosso.

Leggi anche —> Serie A 2021/2022: calendario, risultati e classifica aggiornati

Giovanni Simeone
Giovanni Simeone (Getty Images)

In settimana spazio alle competizioni continentali, l’appuntamento con il campionato è per il prossimo weekend quando si disputerà la dodicesima giornata.