Alessio Zangrilli, le ricerche del pugile scomparso finiscono in tragedia

Alessio Zangrilli era scomparso il 10 ottobre scorso. Ieri il ritrovamento senza vita nella Capitale in circostanze sospette

Alessio Zangrilli
Foto da facebook (@FightClubbing)

Si sono concluse, ma non come i familiari avrebbero voluto, le ricerche di Alessio Zangrilli, il pugile scomparso lo scorso 10 ottobre da Alatri.

Il 35enne si era allontanato da casa e aveva fatto perdere le sue tracce lasciando nella disperazione totale la mamma che si era rivolta alle telecamere di “Chi l’ha visto” per lanciare un appello. Anche il noto pugile Clemente Russo si era mobilitato nella speranza di smuovere le acque.

Nulla da fare, “Zangra”, com’era chiamato dagli amici, è stato ritrovato ieri, a Roma, senza vita in circostanze tutta da accertare. Sulla salma del giovane che aveva la passione per la boxe è stata disposta l’autopsia.

NON PERDERTI ANCHE — > Dramma dopo la partita: tifoso trovato morto in un bed&breakfast

Alessio Zangrilli, il macabro ritrovamento del corpo

NON PERDERTI ANCHE — > Tragedia nella notte: bambina di soli 7 anni muore nel sonno per soffocamento

Alessio Zangrilli è stato ritrovato morto ieri a Roma. È suo il corpo senza vita che è stato rinvenuto nel Tevere nei pressi di Ponte Milvio. Come riporta Roma Today, un passante ha visto galleggiare un corpo all’altezza di uno dei ponti più famosi della Capitale e ha lanciato l’allarme.

Per il recupero del cadavere, che è stato trascinato dalla corrente del fiume verso lo stadio Olimpico, sono intervenuti i sommozzatori dei vigili del fuoco, gli agenti di polizia ed i pompieri che dopo un duro lavoro sono riusciti a recuperare il corpo del giovane pugile che la corrente, nel mentre, aveva portato fin sotto il Ponte Duca d’Aosta.

Non è stato difficile capire che si trattasse di Zangrilli in quando addosso lo sportivo portava ancora i documenti. Nello sgomento, poi, la madre ha riconosciuto il corpo del figlio scomparso quasi un mese fa.

Il corpo del 35enne non presentava segni evidenti di violenza ma ora toccherà all’autopsia stabilire le cause della morte. Al momento però gli agenti di polizia non escludono nessuna ipotesi.

Alessio Zangrilli
Foto da Instagram (@chilhavistoraitre)

Di certo non era un periodo facile per Alessio, lo aveva confessato proprio la mamma che a “Chi l’ha visto” aveva detto che il figlio non riusciva a trovare lavoro.