Tirare l’acqua dopo aver fatto pipì non è corretto: scopriamo il motivo

Tirare lo sciacquone del wc dopo aver fatto i bisogni è una pratica assai diffusa, ma sai che dovresti evitare dopo aver fatto pli-plin? Ti spieghiamo il perché. 

wc -pixabay
wc -pixabay

Fin da piccoli ci hanno insegnato che è buona educazione tirare lo sciacquone dopo aver espletato i nostri bisogni fisiologici, questa però non è un abitudine totalmente esatta se si parla della plin-plin.

Scaricare dopo aver urinato può essere dannoso per la nostra saluti ed i motivi vi lasceranno senza parole. Questa pratica si è diffusa nella moderna società civile, dal punto di vista igienico è senza dubbio convenevole fa sparire ogni tipo di traccia eliminata dal nostro corpo ma non è sempre così.

A conti fatti ci sono delle ragioni evidenti e sufficienti che ti faranno cambiare idea sul perché non devi scaricare dopo aver fatto pipì. Sarebbe meglio lasciare l’urina lì dov’è, almeno per un po’, al fine di evitare dei spiacevoli inconvenienti.

Scarico o non scarico? Non scaricare che è meglio…per te

bagni - pixabay
bagni – pixabay

I motivi per i quali non devi scaricare dopo aver fatto la pipì sono diversi, alcuni più importanti di altri. Forse qualche volta ci avrai pensato distrattamente anche tu, ma poi in fin dei conti, hai seguito i vecchi insegnamenti di mamma e papà, ovvero che devi sempre tirare lo sciacquone dopo aver fatto i bisogni. Beh, oggi non è più così.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —–> Cancro e alimentazione, quale cibo da migliori benefici? Sopravvivenza al 93,7%

Sai che di notte è buona norma non scaricare? Quante volte ti sarai alzato con un impellente esigenza di urinare, nel pieno dei tuoi placidi sogni ecco che la pipì ti scappa! Ti alzi tipo zombie e corri in bagno, cerchi di non sbattere contro i mobili e finalmente ce l’hai fatta, ti liberi. Questa è una scena che abbiamo vissuto tutti nella vita. Quando ti ricapiterà, perché succederà, non scaricare. Il rumore dello sciacquone ti metterà agitazione e non riuscirai a riaddormentarti, inoltre potrebbe disturbare chi vive con te. Lo scossone uditivo dovuto allo scarico rimbambisce letteralmente il cervello.

Tu la paghi l’acqua? Ecco che arriva un’altra motivazione. Devi sapere che per ogni scarico consumi dai 3 ai 5 litri di acqua in una sola volta, una vera esagerazione! Dal momento che anche l’acqua costa, come tutto del resto, puoi risparmiare sulla bolletta evitando di scaricare ogni volta che andrai ad urinare.

I germi ci sono ma tu non li vedi! Proprio così. Quando scarichi dai la possibilità ai germi di trasferirsi dalla cisterna nel tuo water. Nel momento in cui si attiva il vortice d’acqua che permette di portare via i bisogni, se non abbassi la tavoletta, gli schizzi te li ritrovi un po’ ovunque. Pensa che in quelle piccole goccioline di acqua ci sono milioni di germi, interessante, vero?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> L’acqua dell’asciugatrice la butti? Non farlo, puoi riutilizzarla in altri modi, scopri quali

Tirare lo sciacquone grava sulla temperatura della tua abitazione. In inverno quando hai i termosifoni accesi e scarichi si abbassa la pressione dell’acqua e si registra un cambio di temperatura.

Infine tirare l’acqua dello sciacquone ha degli effetti negativi sull’ambiente. L’acqua è un bene che conosciamo come risorsa rinnovabile, ma sarebbe meglio non sprecarla per una semplice pipì.

schiuma
(Pixabay)

Queste misure andrebbero adottate solo nelle abitazioni private, negli uffici pubblici o dai vostri amici è sempre meglio tirare lo sciacquone ed evitare piccoli e spiacevoli inconvenienti.