Netflix e il film di Yara Gambirasio: arriva la notizia che ha sconvolto tutti

Una tragedia che anni dopo ha riscosso un successo internazionale. Questo quanto è accaduto con la storia di Yara Gambirasio. 

Caso Yara ultimissime
Yara Gambirasio (Foto dal web)

Un film targato Netflix che è diventato un successo mondiale quello che ricostruisce la storia della tredicenne Yara Gambirasio scomparsa nel 2010 a Brembate di sopra. La ragazza fu trovata senza vita tre mesi dopo e ad essere accusato del crimine commesso è stato Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo in via definitiva. Una pagina di cronaca nera che ha ricoperto le pagine dei giornali per anni. Il film è di Marco Tullio Giordana con Isabella Ragonese e Alessio Boni come protagonisti.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ——–> Rossano Rubicondi, la supplica del padre in una lettera struggente: pubblico sconvolto

Il successo del film su Yara Gambirasio

Yara Gambirasio massimo bossetti premio
Yara Gambirasio (Instagram @effettocriminologia)

E’ diventato un vero e proprio successo internazionale tanto da essere al quinto posto del network con oltre 200 milioni di abbonati in oltre 200 paesi nel mondo.

Il film è al primo posto in Italia, al secondo in Spagna, al terzo posto in Francia e al sesto in Gran Bretagna e negli Stati Uniti.

Considerato un vero e proprio successo internazionale dopo dieci giorni dalla messa in onda sulla piattaforma streaming.

Il produttore Pietro Valsecchi ha rivelato in una recente intervista che quando scrisse il soggetto quattro anni fa, nessuno voleva trasmetterlo perché la si riteneva una storia troppo scabrosa e solo Netflix gli diede fiducia.

E’ approdato sulla piattaforma streaming il 5 novembre.

Alessio Boni ha raccontato di interpretare il comandante dei carabinieri mentre Isabella Ragonese è il pubblico ministero Letizia Ruggeri.

Il film, dunque è incentrato sulle indagini che hanno portato all’arresto di Massimo Bossetti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ——–> Francesco Renga non si trattiene, non ci sono più dubbi, è lei che vuole: “E’ importante, la amo”

massimo bossetti
Ad essere condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio è Massimo Bossetti, muratore di Mapello (foto UrbanPost)

Gli altri interpreti sono Thomas Trabacchi, il maresciallo; Sandra Toffolatti e Mario Pirrello i genitori di Yara; Roberto Zibetti presta il volto a Massimo Bossetti mentre Yara è interpretata dalla giovanissima e talentuosa Chiara Bono.