Valentino Rossi, cala il sipario sulla sua carriera: i momenti più iconici

MotoGp, finisce l’era di Valentino Rossi: i momenti più iconici della sua leggendaria carriera. 

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)

Il 14 novembre del 2021 sarà una data indimenticabile per tutti gli appassionati di MotoGP: Valentino Rossi ha chiuso la sua carriera disputando il suo ultimo gran premio sul circuito di Ricardo Tormo. La giornata è stata emozionante: anche il Dottore, a Valencia, non ha trattenuto le sue lacrime una volta giunto al traguardo.

Il numero 46 ha avuto una carriera leggendaria: l’ultimo anno non ha di certo rovinato tutto quello che lui ha fatto per questo sport. Il nativo di Tavullia ha sempre lottato per le posizioni di vertice, tranne nel biennio in Ducati e in quest’ultima annata in cui la sua Yamaha Petronas non è mai stata competitiva. Celebrare la sua carriera è doveroso: ripercorriamo insieme i momenti più iconici.

Valentino Rossi, finisce la sua era: i momenti più iconici della sua carriera

Valentino Rossi ritiro
Valentino Rossi (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Jean Todt incontra Michael Schumacher e rivela come sta realmente: “Ora ho capito perché la famiglia lo sta proteggendo”

Valentino Rossi appende il casco al chiodo dopo 9 titoli Mondiali e 235 podi considerando tutte le classi (199 in MotoGP). Il primo Mondiale nella classe regina è impossibile da dimenticare: nel 2001, con la Nastro Azzurro Honda, vinse 11 gare in stagione e conquistò il Mondiale. Il Dottore ha vinto anche il primo Mondiale della storia della MotoGP: nonostante i numerosi problemi con la Honda, il pesarese riuscì a raccogliere il suo quarto titolo in carriera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Valentino Rossi reagisce male: “Queste cose non mi piacciono!”. La rabbia del pilota

Rossi è stato anche al centro del trasferimento più clamoroso della storia del Motomondiale: il centauro di Tavullia passò dalla imbattibile Honda alla Yamaha, cominciando una lunghissima storia d’amore. Al primo colpo, lo storico numero 46 vinse il Mondiale riportando l’iridato alla moto di Iwata dopo dodici anni. Il 2005 fu l’anno in cui Valentino dominò in modo incontrastato, portando a casa 16 podi su 17 gare. Dopo un paio di anni in cui il classe 1979 perse i campionati a causa di cadute e di problemi alla moto, nel 2008 e nel 2009 Rossi vinse probabilmente i Mondiali più combattuti della sua carriera: in griglia c’erano super piloti come Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa e soprattutto Casey Stoner.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentino Rossi (@valeyellow46)

Dopo alcuni pesanti infortuni che lo hanno condizionato e alcune scelte infelici (come quella di passare in Ducati), il Dottore non è più tornato quello di un tempo. Nonostante ciò, nel 2015 ha regalato uno dei campionati più spettacolari di sempre, perdendo il titolo solamente nell’ultima gara. Senza la penalità in griglia da scontare a causa del duello con Marc Marquez di Sepagn, il centauro italiano avrebbe probabilmente vinto il suo decimo titolo. Negli ultimi anni, tranne qualche lampo, Valentino si è comunque divertito ma non ha regalato grandi gioie ai suoi numerosissimi tifosi.