Strage in un appartamento: uomo stermina la famiglia e si suicida

Un uomo di 38 anni, nel pomeriggio di ieri a Sassuolo (Modena), avrebbe sterminato la propria famiglia, uccidendo la suocera, la moglie e i due figli, prima di togliersi la vita.

Polizia scientifica
Polizia scientifica (Getty Images)

Orrore nel pomeriggio di ieri in un appartamento di Sassuolo. Un uomo di 38 anni di origine tunisina avrebbe sterminato la sua famiglia, uccidendo a coltellate la moglie, la suocera ed i suoi due figli di 2 e 5 anni, poi si sarebbe tolto la vita. A scampare alla tragedia, l’altra figlia che la donna aveva avuto da un’altra relazione e che in quel momento si trovava a scuola. Proprio dall’istituto è partito l’allarme perché nessuno si era recato a riprendere la bimba. Presso l’abitazione sono arrivati i soccorsi e la Polizia che ha rinvenuto i cinque cadaveri.

Sassuolo, orrore in un appartamento: 38enne stermina la famiglia e si toglie la vita

Ambulanza
Ambulanza (Marcodotto – AdobeStock)

Una mattanza, una scena raccapricciante quella presentatasi davanti ai soccorritori che si sono precipitati nell’appartamento di via Manin a Sassuolo, in provincia di Modena. I soccorsi hanno rinvenuto cinque cadaveri di un’intera famiglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Donna trovata morta in casa: la figlia confessa il delitto

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 17 novembre, stando a quanto riportano alcune fonti locali e la redazione di Tgcom24, un uomo di 38 anni di origine tunisina che da tempo era residente nel comune emiliano, dove lavorava in un supermercato, avrebbe sterminato la sua famiglia prima di togliersi la vita. Il 38enne avrebbe raggiunto l’abitazione della suocera, dove la moglie, Elisa Mulas di 44 anni, si era trasferita dopo la fine della loro relazione, e si sarebbe avventato contro le due donne e contro i due figli, due bambini di 2 e 5 anni, colpendoli con un coltello. Poi avrebbe rivolto l’arma contro sé stesso togliendosi la vita. Scampata al massacro l’altra figlia di 12 anni della 44enne, avuta da un’altra relazione, che in quel momento era a scuola.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Orrore in casa, uomo uccide il figlio di 10 anni: indagano i carabinieri

Proprio il personale dell’istituto scolastico avrebbe fatto scattare l’allarme, preoccupato perché nessuno era andato a prendere la 12enne. Presso l’appartamento in via Manin, nei pressi del centro storico di Sassuolo, sono arrivati, dunque, i soccorsi e gli agenti della Polizia che, dopo essere entrati in casa, hanno rinvenuto i corpi senza vita dei cinque, di cui è stato possibile constatarne solo i decessi. Sul posto anche gli agenti della Scientifica per gli accertamenti del caso.

La Polizia ha avviato le indagini per ricostruire le fasi del massacro e risalire al movente che avrebbe spinto il 38enne a commettere una simile strage. Gli inquirenti ipotizzano, scrive la redazione di Tgcom24, che alla base di quanto accaduto vi possa essere un movente passionale, forse l’uomo non accettava la fine della relazione con la moglie che, da quanto emerso, avrebbe anche minacciato di morte nei giorni scorsi.

Polizia
(mhp – Adobe Stock)

Sotto choc l’intera comunità del centro del modenese ed i vicini di casa della famiglia, sentiti dagli investigatori, che hanno appreso la tragica notizia.