Lady D, il Natale 1991 fu il peggiore della sua vita, una tortura tremenda. Indiscrezioni sulla principessa triste

Il film “Spencer” parla di un Natale trascorso a Sandringham, per Diana è stato il peggiore, a rivelarlo è stata anche una persona vicino a lei

Kristen Stewart
Kristen Stewart in Spencer-foto instagram

A breve uscirà al cinema “Spencer”, un docu-film incentrato sul Natale del 1991 a Sandringham. Dove Lady Diana decise di porre fine al matrimonio con il principe Carlo. Quel Natale fu particolarmente difficile per Diana e a rivelarlo è stata una persona che all’epoca era molto vicina a lei, che ha definito quel momento come un vero e proprio “purgatorio” per la principessa. Il matrimonio con Carlo era in forte crisi e lei non si sentiva a suo agio con la famiglia reale.

Spencer: parla qualcuno che era molto vicino a Diana in quel periodo

Lady Diana
Lady Diana (Getty Images)

Arriva un commento da una persona che all’epoca era molto vicina a Diana, sul film Spencer, in uscita a gennaio 2022 in Italia, con protagonista Kristen Stewart nei panni di Lady Diana. In quello che è un documentario sul Natale del 1991 trascorso, come di consueto dalla famiglia reale, a Sandringham. Si tratta dell’ex guardia del corpo della principessa Diana, Ken Wharfe. L’uomo ha voluto commentare il film dedicato alla sfortunata principessa. All’epoca Wharfe era ufficiale della polizia e si occupava della sicurezza di Diana e dei figli William e Harry. Per sette anni è stato al loro fianco. Wharfe ha voluto intanto lodare la Stewart per la sua interpretazione, che a suo dire è la più vicina alla principessa, che abbia mai visto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>“Altro che Metaverso” Elisa Isoardi deshabillé senza eguali, la visione è un piacere – FOTO

Poi ha commentato quel famoso Natale del 1991 a Sandringham, dove la tensione e il disagio erano gli ospiti d’onore. Tra Carlo e Diana c’era freddezza e una crisi profonda. L’ex guardia del corpo ha definito quel Natale un “purgatorio” e una “tortura” per Lady Diana. Wharfe ha rivelato che la principessa trascorse il tempo in cucina con lo chef e con i membri del personale, tra cui lui. Il motivo?

Sperava che in quel modo il tempo passasse più in fretta. Voleva fortemente tornare a Londra e lasciarsi alle spalle tutto. È noto che la principessa odiasse Sandringham perché si sentiva molto sola lì. Quel natale però fu diverso da tutti, il più terribile perché la principessa maturò l’idea di concludere il suo matrimonio con Carlo. A quel tempo lei aveva già avuto un amante e Carlo ovviamente continuava la sua relazione extra coniugale con Camilla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Auto si ribalta e finisce in un canale: barista di 40 anni perde la vita

Lady Diana ed il Principe Carlo
Lady Diana ed il Principe Carlo (getty images)

Di fatti l’anno seguente la coppia annunciò la separazione di quello che era stato uno dei peggiori matrimoni reali mai visto. Colmo di infelicità, sofferenza e molto affollato. Anche il regista, Pablo Larrain si è espresso sul suo film, sostenendo di aver sempre ammirato Diana e la sua decisione di non diventare regina scegliendo invece la libertà e la sua identità. Scegliere la sua libertà, l’indipendenza e il suo benessere è e sarà sempre uno degli esempi di emancipazione femminile più belli della storia.