Furia del nonno dell’attaccante della Nazionale. Minacce in un bar: “aveva un coltello”

Il nonno di un attaccante della Nazionale finisce nei guai con la giustizia: l’uomo entra in un bar con un coltello

Nazionale
Nazionale italiana © Getty Images

Non è un momento felice per la Nazionale italiana di calcio. Dopo la vittoria degli Europei, è arrivata la doccia gelata della mancata qualificazione immediata ai Mondiali 2022.

Gli azzurri dovranno ora passare per le forche caudine degli spareggi, a marzo. Non mancano i potenziali avversari insidiosi, come Portogallo, Svezia, Polonia. La settimana prossima conosceremo il percorso che attenderà la squadra di Mancini.

Si torna a parlare inoltre di un attaccante azzurro, per quanto accaduto a suo nonno. L’uomo si è reso responsabile di minacce a mano armata entrando in un bar.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> “Da donna a donna” Jessica Melena in camicia trasparente: la sorpresa è ipnotica – FOTO

Minaccia un uomo in un bar, è il nonno di Scamacca: la replica dell’attaccante sui social

Scamacca
Gianluca Scamacca © Getty Images

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> “C’è da scoprire tutto” Diletta Leotta accoppiata di fuoco: il dettaglio manda in tilt il web – VIDEO

Si tratta di Sandro Scamacca, nonno di Gianluca, attaccante del Sassuolo. Il 66enne è entrato in un bar di una zona periferica di Roma, Fidene, puntando un coltello alla gola di un altro avventore e minacciandolo di morte.

L’uomo, si apprende da ‘Il Messaggero’, era in stato alterato, probabilmente ubriaco. Sono intervenute le forze dell’ordine, bloccandolo. Sandro Scamacca è accusato di minacce aggravate, detenzione di un’arma e resistenza a pubblico ufficiale.

Qualche mese fa era stato il padre di Gianluca, Emiliano, a balzare agli onori delle cronache per aver distrutto a Trigoria, centro sportivo della Roma, le auto di alcuni dirigenti giallorossi.

Tutto questo ha scatenato la reazione dell’attaccante che in un post su Instagram ha fermamente preso le distanze dall’accaduto. Non solo: ha ribadito di non aver più niente a che fare con alcuni componenti della sua famiglia e di non essere accostato oltre a loro.

Scamacca
Gianluca Scamacca © Getty Images

“Per la seconda volta nel giro di mesi mi trovo nuovamente a dover prendere le massime distanze da episodi violenti e inqualificabili commessi da persone ricollegabili al mio cognome ma con le quali da moltissimi anni ormai ho chiuso ogni tipo di rapporto – scrive il giocatori – Ribadisco ancora una volta che io sono cresciuto con mia madre e mia sorella e che sono loro per me la mia famiglia. Nessun altro”.