Puzza nauseabonda di calzini sporchi, sull’aereo accade impensabile

Un volo proveniente da Londra e diretto a Zurigo è stato costretto ad un atterraggio d’emergenza per via di una fortissima puzza di calzini sporchi.

Aereo
Aereo (Getty Images)

Finalmente la pandemia sembra non influenzare più i viaggi internazionali, e negli ultimi mesi i passeggeri hanno rincominciato a viaggiare. Eppure alcuni voli subiscono ancora problemi fastidiosi. Difficile da credere, infatti, ma un aereo della compagnia Swiss International Airlines è stato costretto a tornare indietro a causa della nauseante puzza di calzini sporchi proveniente dalla cabina di pilotaggio. Ed era appena decollato!

Londra, aereo costretto ad atterraggio d’emergenza: la cabina puzzava troppo

Nascondere soldi casa posti impensabili
Calzini (Foto di PublicDomainPictures da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elenoire Casalegno, il giorno che salvò la vita a Omar Pedrini: il ricordo è drammatico

Il canale francese di news Bfm Tv riporta che il volo LX339 delle 20:25 del 7 novembre diretto da Heathrow, Londra, a Zurigo è dovuto tornare indietro mezz’ora dopo il decollo a causa dell’aria irrespirabile. Il canale ha aggiunto, inoltre, che una volta sbarcati nuovamente a Heathrow, i passeggeri sono stati fatti salire su un altro volo o hanno dovuto trascorrere una notta in hotel. Alla richiesta di indennizzo da parte di un passeggero del volo la compagnia aerea ha risposto che si trattasse di una circostanza eccezionale, circostanze per le quali non è previsto un indennizzo per ritardo. Le regole europee, infatti, prevedrebbero un indennizzo in caso di ritardo tra i 250 e i 600 euro, ma non in caso di condizioni eccezionali. Gli sfortunati passeggeri del volo LX339 non hanno quindi ottenuto nessun tipo di rimborso!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Sei un sogno”, Shaila Gatta, il VIDEO stuzzica fantasie proibite: curve da perderci la testa

Sebbene la compagnia abbia confermato l’odore pestilenziale come causa dal rientro, tramite l’e-mail inviata in risposta alla richiesta del passeggero, le vere cause del fetore non sono mai state confermate al pubblico. Il miasma potrebbe essere stato dovuto al trafilamento dei cuscinetti del motore: il meccanismo può a volte produrre un odore di olio lubrificante bruciato simile, riconducibile a quello di calzini sporchi.

Aereo
Aereo (Getty Images)

Non è la prima volta che si parla di odori sgradevoli durante i voli. Il tema è già stato trattato dal programma televisivo “Le Iene” il 15 dicembre 2019. Sicuramente per i passeggeri a bordo del volo cancellato non è stata una bella esperienza, ma chiunque legga notizie di questo tipo non può fare a meno di sorridere.