Benessere a tavola: 6 verdure ad alto contenuto proteico

Pasti vegetariani e vegani stanno avendo ampio uso nelle cucine di tutta Italia per i loro spiccati effetti benefici per l’organismo.

Lenticchie a Capodanno, l’origine della tradizione culinaria
Lenticchie (Foto di Sandra Vélez da Pixabay)

Pasti vegetariani e vegani stanno avendo ampio uso nelle cucine di tutta Italia per i loro spiccati effetti benefici per l’organismo. Tra le loro principali proprietà spicca l’alto contenuto proteico, presente in quantità tanto elevate da rendere alcune verdure delle valide sostitute di latticini e carne rossa. La loro etimologia è molto interessante e ha origini antichissime.

Proteina deriva dalla mitologia greca; più precisamente dal dio Proteo (Prōtèus): una divinità marina muta-forma secondo la sua stessa volontà. Il discorso vale anche per le proteine: anch’esse cambiano forma a piacimento. Migliori alleate di sportivi e atleti: le proteine aiutano a mantenere e costruire la massa muscolare. È impossibile non menzionarle ​​quando si parla di cibo, dieta o bodybuilding. Allora scopriamo insieme 6 verdure ad alto contenuto proteico.

NON PERDERTI ANCHE >>> Benessere a tavola: zucchero raffinato? Ecco 6 alternative migliori

6 verdure ad alto contenuto proteico

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Benessere a tavola: 5 incredibili benefici della quinoa

  • broccoli: si tratta di una delle verdure più ricche di proteine ​​con un apporto di 3 g per 100 g, proprio come il cavolo riccio; sempre più diffuso nelle cucine vegane e vegetariane. Composto da quasi il 90% di acqua, il broccolo è apprezzato per i suoi oligoelementi e vitamine.
  • piselli: sottovalutati a tavola, i piselli non dovrebbero essere ignorati poiché contengono circa tre volte più proteine ​​(5 g per 100 g) rispetto alla maggior parte delle verdure fresche. Ricche fonti di carboidrati e vitamina B, i piselli possono essere consumati sia a pranzo sia a cena; in zuppe, insalate o come semplice contorno.
  • fagioli: ne esistono di diverse varietà; bianchi o rossi non importa: tutti i fagioli sono ottimi alleati della salute. Poche calorie per tanto ferro, fosforo e proteine.
  • carciofi: non amato da tutti per il suo particolare sapore con una punta di amaro, il carciofo è perfetto per mantenere la linea: elimina le tossine e aiuta a perdere peso. Anche qui, un alto contenuto proteico significativo (quasi 3 g per 100 g).
  • lenticchie: gialli, verdi o arancioni, questi legumi sono ricchi di fibre, minerali, ma soprattutto di proteine ​​vegetali che li rendono una valida alternativa alla carne rossa. Una porzione da 100 g di lenticchie fornisce in media 10 g di proteine. Possono anche essere inserite accanto ai cereali tradizionali per aumentare l’introito proteico.
Ortofrutta canoni estetici mercato rapporto
Frutta e verdura (Foto Instagram)
  • mais: anche le pannocchie contengono una quantità non indifferente di proteine, circa 3 g per 100 g. Cosa più importante: questo delizioso alimento è ricco di antiossidanti. Da gustare in tutte le sue forme; intera spiga, singoli chicchi o come popcorn. Ottimo se inserito in un’insalata mista o come contorno a un abbondante piatto di pollo.