Patto AUKUS: la nuova firma Australia, Stati Uniti e Regno Unito

Si tratta del primo accordo siglato e reso pubblico dall’annuncio della nuova alleanza AUKUS a inizio settembre.

Sottomarino
(Getty Images)

Dopo un aspro periodo di polemiche e controversie, è arrivato il tempo delle firme. Questo lunedì (22 novembre) l’Australia ha ufficialmente dato il via all’accordo AUKUS. Contestato dall’Unione Europea e dalla Francia sin dal suo primo annuncio, agli inizi di settembre, il patto di sicurezza trilaterale è pronto per essere avviato. Dal 15 settembre 2021, i dibattiti più accesi vertono hanno infuocato l’opzione di acquisto di sottomarini a propulsione nucleare, ingrediente essenziale per la nuova alleanza tra Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti.

NON PERDERTI ANCHE >>> Eruzione Cumbre Vieja, l’isola si allarga: 43 ettari in più

Nuovo accordo sulla condivisione di informazioni nucleari

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Afghanistan: niente attrici nelle fiction e velo anche per le giornaliste

Dalla carta alla realtà: il ministro della Difesa australiano Peter Dutton ha annunciato di aver firmato un accordo con i diplomatici britannici e americani: il documento siglato autorizza lo scambio di “informazioni sulla propulsione nucleare navale” tra i Paesi alleati. Un passo decisivo verso l’acquisto dei sottomarini. Si tratta del primo accordo siglato e reso pubblico dal primo annuncio di AUKUS, lo scorso 15 settembre 2021. Il nuovo patto trilaterale, firmato Canberra, Londra e Washington, è destinato a impennare le tensioni strategiche tra Stati Uniti e Cina nella regione indo-pacifica, nonché i dissidi diplomatici tra Francia, USA e Australia.

La nuova alleanza ha difatti sancito il “contratto del secolo” secondo cui l’Australia avrebbe acquistato dodici sottomarini a propulsione convenzionale alla Francia. In breve, il nuovo accorda, o triplo schiaffo per l’Esagono (Macron, Francia e Unione Europea), taglia difatti Parigi, e di conseguenza Europa, fuori dai giochi nella strategica area indo-pacifica. Secondo l’accordo AUKUS, l’Australia acquisirà otto sottomarini a propulsione nucleare all’avanguardia in grado di eseguire missioni stealth, ossia non rilevate dai radar, a lungo raggio. La sigla prevede sancisce inoltre la cooperazione trilaterale in materia di intelligenza artificiale, industria e tecnologie avanzate.

Sottomarino disperso: è affondato
Sottomarino (Foto di David Mark da Pixabay)

Prima della cerimonia della firma, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato in una nota che l’accordo migliorerà la “posizione di difesa reciproca” dei tre Paesi.