Benessere a tavola: 10 alimenti prebiotici amici della flora intestinale

Da non confondere con i probiotici. Gli alimenti prebiotici sono composti da sostanze non digeribili essenziali lo sviluppo della microflora probiotica. 

cioccolato fondente
cioccolato fondente (Foto di jacqueline macou da Pixabay)

Attenzione a non confonderli con i probiotici. I prebiotici sono alleati essenziali per il benessere dell’organismo. Le loro principali peculiarità hanno sede nella flora intestinale. Gli alimenti contenenti prebiotici contengono sostanze, la maggior parte carboidrati, non digeribili. Questa loro particolarità consente loro di arrivare diretti e integri nel colon, dove vengono fermentati dai microbioti intestinali. Questi ultimi, i simbionti, saranno di conseguenza ben equipaggiati per combattere i batteri patogeni. Per raggiungere l’eubiosi, termine tecnico che indica l’armonia tra la flora intestinale e l’organismo, è necessario consumare regolarmente alimenti ricchi di prebiotici. Scopriamone insieme 10.

NON PERDERTI ANCHE >>> Benessere a tavola: 6 verdure ad alto contenuto proteico

Eubiosi: ecco 10 alimenti ricchi di prebiotici

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Benessere a tavola: zucchero raffinato? Ecco 6 alternative migliori 

  • aglio: fonte numero uno di prebiotici. Alimento flessibile, si presta in ogni ricetta: alcuni lo mangiano addirittura crudo.
  • cacao: ebbene sì, il cioccolato ha più benefici di quanto si possa pensare. Specialmente se fondente (oltre 70%), oltre al magnesio, il cacao contiene flavonoidi, potenti antiossidanti noti per il loro elevato effetto prebiotico.
  • banane: ricche di fibre e alleate del buonumore, le banane sono adatte a tutte le diete e sono fedele alleate della flora intestinale. Gli esperti raccomandano di gustare i frutti più maturi per una sana digestione.
  • lenticchie: questo magico alimento poteva mancare all’appello delle sostanze prebiotiche?
  • indivie: alto apporto di inulina. Per gustarlo, può essere gustato in insalata con noci e gherigli di Comté. Una vinaigrette con olio di noci completerà questa voce.
  • mandorle: ricche di calcio, anche le mandorle aumentano la flora intestinale impedendone l’invecchiamento cellulare.
  • barbabietole: ricche fonti di fibre di natura prebiotica. Sono consigliate cotte a dadini con scalogno e prezzemolo.
  • pompelmi: noto per la sua vitamina C., anche la polpa del pompelmo contiene alcune fibre prebiotiche. Da gustare in succo o in un’insalata.
  • carciofi: Cotta o cruda, il carciofo ha innumerevoli benefici. Ricca fonte di fibre, gli esperti ne consigliano il consumo regolare per il corretto funzionamento del fegato. Contiene anche inulina, un prebiotico stimolante della flora intestinale.
5 alimenti per controllare il peso
Pompelmo (pixabay)
  • segale: anche le fibre di segale contengono un po’ di sostanze prebiotiche.