Arisa rivelazione intima, dietro quella fisicità prorompente tanto dolore: “Io non sono forte”

La cantante intervistata da Vanity Fair ha posto l’accento su un tema a lei molto caro, cosa si nasconde dietro il suo sorriso troppo spesso forzato?

Arisa intervista Vanity Fair rapporto corpo e genitori
Arisa e Vito (Foto Instagram @arisamusic)

Arisa, nome d’arte di Rosalba Pippa, in queste settimane è in onda tutti i sabati sera nella trasmissione danzante di Rai 1 “Ballando con le stelle” con il suo insegnante Vito Coppola e sta dando, puntata dopo puntata, sempre di più un’immagine molto voluttuosa di sé.

Tra un ammiccamento alle telecamere a qualche mossa erotica è scappata anche la proposta di Siffredi di fare un film hard con lui.

Nel caso la mia professione dovesse prendere una strada un pochino più erotica e sensuale non avrei nessun problema. Soprattutto perché la televisione generalista è piena di pornografia tra le righe“, ha commentato Arisa.

Esuberante e sincera però Arisa non è solo questo, dietro la sua fisicità prorompente c’è anche tanta sofferenza che lei stessa ha rivelato a briglie sciolte in una recente intervista a Vanity Fair. Ecco le sue parole.

Arisa si lascia andare: “Il loro amore mi toglieva la possibilità di fare cose”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanity Fair Italia (@vanityfairitalia)

Intervistata da Simone Marchetti, direttore di Vanity Fair, presso il The Space Odeon di Milano, Arisa ha mostrato la sua fragilità più intima e ha messo luce su un lato di sé spesso taciuto per paura dei giudizi.

Definisci donna libera, chiede il direttore: “Io non sono forte, sono come un termometro. Per quanto riguarda la libertà, essere liberi porta con sé la consapevolezza che tutto può finire, e va bene così. L’unica cosa a cui non potrei rinunciare sono i miei affetti”. L’amore? “Lo cerco, ci credo sempre, anche se poi quando ti lasci andare è dura”.

Arisa si è aperta a tutto tondo, ha raccontato l’abbandono dal paese natio, l’adolescenza difficile, il rapporto con il suo corpo che cresceva senza il suo controllo: “Il mio corpo è cresciuto di colpo. Lo sviluppo a nove anni: le forse, il seno l’altezza”, ha rivelato la cantante.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> “GF Vip”, il triangolo amoroso si allarga: ora arriva un quarto protagonista

Ha anche raccontato il rapporto con i suoi genitori che proprio per via di questa sua femminilità così spiccata l’hanno spesso segregata in casa:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Romina Power, la rivelazione su Ylenia Carrisi: quelle parole che non si dimenticano

Non mi facevano uscire di casa. Erano terrorizzati, mi vedevano come qualcosa di incontrollabile”. Poi continua senza freni: “Avevano paura che qualcuno potesse farmi del male, che si potesse approfittare di questa mia predisposizione al ‘vale tutto’, che tra l’altro ancora ho. Mi hanno protetta molto, ma il loro amore mi toglieva le cose che, a quell’età, era normale facessi”.

Arisa intervista Vanity Fair rapporto corpo e genitori
Arisa (Foto Instagram @arisamusic)

Parole forti che però adesso la cantante genovese ha superato in buona parte con tanto lavoro su se stessa, oggi è un’ottima padrona delle sue forme e sa come usarle a suo vantaggio.