“Vite al Limite”. Se non fosse dimagrito la moglie lo avrebbe piantato in tronco. Il bivio di un paziente obeso del popolare programma

“Vite al Limite”. Il programma di Real Time segue i pazienti patologicamente obesi del dottor Nowzaradan, tutti desiderosi di ritrovare salute e benessere. La storia di Gideon Yeakley

Gideon Yeakley, Vite al Limite
Gideon Yeakley, Vite al Limite – Foto dal web

“Vite al limite” è una docu-serie americana che ha come titolo originale “My 600-lb life”. É un programma stimolante, che genera ispirazione, ma allo stesso tempo commovente poiché mostra le battaglie di persone patologicamente obese mentre cercano di perdere chili, cambiando interamente il loro stile di vita.

Questi individui pesano tutti intorno ai 300 kg e sono alla ricerca dell’aiuto professionale del famoso chirurgo bariatrico di origine iraniana Younan Nowzaradan che gestisce una clinica specialistica a Houston, in Texas. Mentre alcuni pazienti, purtroppo, non riescono a completare il programma di dimagrimento, molti, invece, grazie alla loro forza di volontà e determinazione, sono in grado di gestire lo stress e modificare perennemente le loro abitudini. Vi raccontiamo la storia di Gideon Yeakley.

“Vite al Limite”. Scopriamo che fine ha fatto Gideon Yeakley