Covid, ottobre mese più mortale in Russia: 75000 vittime

La Russia ha registrato 74.893 decessi legati al Covid-19 a ottobre: il mese più mortale dall’inizio della pandemia.

U-Mask, scatta la denuncia di Striscia la Notizia: “Filtrano meno di….”
Mascherine (Foto di Wilfried Pohnke da Pixabay)

Il coronavirus continua a correre senza risparmiare nessuno. La tensione resta alta a livello internazionale e la remota possibilità di una quinta ondata è sempre più probabile. Inarrestabile da oltre 2 anni, il SARS-CoV-2 prosegue la sua cavalcata nella veste di innumerevoli forme. Accanto alla temutissima variante Delta,  con le sue ben 32 mutazioni finora scoperte, il neonato ceppo sudafricano Omicron ha già preso piede su tutto il territorio mondiale.

NON PERDERTI ANCHE >>> Austria, scricchiola il quadro politico: il Premier si dimette e il suo predecessore si ritira

Ottobre, mese più mortale in Russia: 75000 vittime

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marina Sharikova (@sharikovam)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Emergenza Covid: la Germania valuta l’obbligo vaccinale

Secondo quanto riportano ricercatori e scienziati citati dalla CNN, la nuova variante Omicron potrebbe presto soppiantare Delta e diventare il ceppo dominante. Tuttavia, gli esperti sottolineano che la pericolosità effettiva della nuova mutazione virale è ancora alle prime fasi di indagine e ricerca: gli specialisti sono ancora impegnati a comprendere la vera natura di Omicron in termini di contagiosità e resistenza al vaccino. La più grande preoccupazione resta pertanto la variante Delta, quella prevalente al momento sul territorio, ha asserito la Dott.ssa Rochelle Walensky, responsabile dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

La situazione è fuori controllo nel territorio della Federazione Russa. Lo Stato più esteso del mondo è sull’orlo di una crisi senza precedenti. Il numero dei contagi e delle vittime continua a crescere. Ottobre, il mese più mortale per il Paese dall’inizio della pandemia. L’informazione trova conferma nei dati dell’ultimo rapporto dell’agenzia di statistica Rosstat: stando a quanto si apprende dalla fonte ufficiale, la Russia ha registrato a ottobre 74.893 decessi legati al Covid-19 per un bilancio complessivo Russia di oltre 520.000 morti (fine di ottobre). Lo status epidemiologico nazionale non accenna miglioramenti: nelle ultime 24 ore sono stati contati 32.974 nuovi casi di Covid-19 e 1.215 decessi causati dall’infezione virale, lo ha dichiarato il centro operativo nazionale anti coronavirus citato dall’agenzia Interfax.

Si apre un'inchiesta sul caso Lionello
(Getty Images)

Nonostante i ripetuti appelli delle autorità russe, incluso il presidente Vladimir Putin, solo il 40% circa dei russi è completamente vaccinato.