Plusvalenze: Il caso Zaniolo al centro della bufera

L’indagine sulle plusvalenze si addentra sempre più nel calcio italiano: sotto esame anche il caso di Nicolò Zaniolo

Zaniolo
Nicolò Zaniolo © Getty Images

Sono giorni piuttosto tormentati per il calcio italiano. L’indagine sul sistema delle plusvalenze che sta portando avanti la procura di Torino minaccia di scuotere dalle fondamenta tutto il movimento.

E’ iniziato tutto con le perquisizioni nella sede della Juventus. Gli inquirenti stanno proseguendo con gli interrogatori e con l’analisi dei materiali contabili, per appurare eventuali irregolarità in termini amministrativi e di bilancio.

In casa bianconera si dicono tranquilli, ma dagli stralci di intercettazioni trapelati la situazione potrebbe non essere così rosea. Sotto esame non solo le operazioni portate avanti dall’ex direttore sportivo Fabio Paratici, oggi al Tottenham, ma anche il rapporto economico con Cristiano Ronaldo.

Conclusa la fase di indagine, la procura di Torino farà pervenire alla FIGC tutti i documenti necessari. A quel punto, si capirà quali potranno essere le ricadute in ambito penale e sportivo.

Ma non c’è soltanto la Juventus a essere finita nel mirino. Si indaga anche su altre compagini di Serie A e i rischi per le società coinvolte vanno da forti ammende a possibili penalizzazioni in classifica.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> ‘Amici 21’, anticipazioni prossima puntata: tre allievi eliminati dalla scuola!

Indagine sulle plusvalenze, fari puntati su Zaniolo: allarme per Inter e Roma

Zaniolo
Nicolò Zaniolo © Getty Images

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Natale, regali sotto ai 10 euro: idee carine e originali per chi ha tutto

Tra i movimenti che gli inquirenti stanno verificando, anche l’operazione che nel 2018 portò Nicolò Zaniolo alla Roma. Il giocatore classe 1999 all’epoca militava ancora nell’Inter e fu trasferito in giallorosso nell’ambito di uno scambio che portò nella Capitale anche Santon, con Radja Nainggolan in nerazzurro.

Queste le cifre dell’operazione. Il cartellino di Nainggolan, che oggi è tornato in patria, all’Anversa, fu valutato 38 milioni di euro. I cartellini di Santon e Zaniolo, invece, 7 milioni di euro a testa. A livello contabile, fu generata una plusvalenza per la Roma di 32 milioni di euro, stanti i 6 milioni di euro che gravavano ancora sul bilancio per Nainggolan.

Nainggolan
Radja Nainggolan © Getty Images

L’Inter, invece, beneficiò di una plusvalenza, per il trasferimento dei due giocatori alla Roma, di oltre 11 milioni di euro. Tutti dati che sono ora al vaglio degli inquirenti.